Partecipazione italiana a alla fiera Nano tech 2014
L’ICE, Agenzia per la promozione all'estero e l'Internazionalizzazione delle imprese italiane, organizzerà come ogni anno la presenza istituzionale di operatori italiani alla fiera Nano tech 2014: The 13th International Nanotechnology Exhibition & Conference ((29-31 gennaio 2013, Tokyo), uno dei principali eventi mondiali dedicati alle nanotecnologie.
Imprese e centri di ricerca italiani che vogliono essere presenti alla fiera, avranno l’opportunità di avere come riferimento lo stand ICE e partecipare ad un seminario dedicato in corso di preparazione.
AIRI/Nanotec IT collabora con ICE per la raccolta di adesioni all’iniziativa e la preparazione di materiale informativo.
Le richieste di partecipazione devono essere inviate ad ICE entro inizio dicembre
Info

Lancio del progetto NanoDiode: Inspire, Create, Educate, Engage
Pubblicato online il sito di NanoDiode: Developing innovative outreach and dialogue on responsible nanotechnologies in EU civil society, progetto europeo dedicato a promuovere il dialogo tra il mondo della ricerca, l’industria, le istituzioni e la società (gruppi della società civile, sindacati, consumatori, studenti e cittadini in generale) sullo sviluppo di applicazioni ed innovazioni legate alle nanotecnologie.
Sono previste iniziative di dialogo e coinvolgimento dei gruppi sociali di interesse a diversi livelli, secondo le parole chiave del progetto: Inspire dialogue on research policy, enable Co-creation of Research and Innovation, Educate, Engage the public.
Tra le iniziative survey, interviste, una competizione aperta a studenti, conferenze, gruppi di lavoro, documenti web e video informativi. Verrano organizzati una serie di eventi su applicazioni specifiche delle nanotecnologie dove ricercatori, imprese e cittadini si incontreranno per discutere e confrontarsi sulle possibili direzioni di sviluppo della Ricerca ed Innovazione.
Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea nellà priorità NMP di FP7, include 14 partners ed è coordinato da IVAM (Olanda). AIRI/Nanotec IT è tra i partners del progetto.
Chiunque sia interessato a partecipare alle iniziative legate al progetto che verranno attivate in Italia, oltre a registrarsi sul sito d NanoDiode può contattare la Segreteria di AIRI/Nanotec IT.
Info

Disponibili i draft dei bandi Horizon 2020
Il lancio ufficiale dei bandi del nuovo programma quadro della Commissione Europea Horizon 2020 è previsto per l'inizio del 2014. In questi mesi la Commissione ed i National Contact Point dei diversi Stati Membri (per l'Italia, APRE) organizzano diverse giornate di lancio di Horizon 2020 e dei bandi specifici. La giornata nazionale di presentazione del nuovo tema NMP+B: Nanotecnologie, Materiali avanzati, Biotecnologie, Fabbricazione e Trasformazione Avanzate, organizzata da APRE per conto del MIUR, si è tenuta a Roma il 15 novembre. Il materiale informativo è disponibile sul sito APRE. AIRI/Nanotec IT ha partecipato con un intervento dedicato allo stato e prospettive delle Key Enabling Technologies per l'industria Italiana.
Sono ora disponibili online anche i primi draft dei futuri bandi di Horizon 2020 per il periodo 2014-2015, almeno per alcune tematiche. L'adozione e la pubblicazione dei programmi di lavoro da parte della Commissione sono attesi a metà dicembre 2013.
Info

Bandi MISE da 5 milioni di euro per le biotecnologie
Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione 5 milioni di euro, a valere sul fondo FCS (Fondo per la Crescita Sostenibile), per supportare progetti transnazionali di innovazione industriale in tutti i campi applicativi delle biotecnologie. Il bando mira a sostenere progetti di sviluppo sperimentale e ricerca industriale realizzati da imprese italiane in collaborazione con altre imprese europee, anche con il coinvolgimento di organismi di ricerca
La scadenza per la presentazione delle domande è il 31 gennaio 2014.
Info

Emettitori di luce bianca a LED super efficienti: il progetto NewLED
Il progetto “NEWLED”, a cui sta lavorando anche l’Università Roma Tor Vergata, permetterà lo sviluppo di una nuova generazione di emettitori di luce bianca a LED molto più efficienti delle attuali lampadine commerciali. Il progetto (2012-2016), guidato dall'Università di Dundee, riunisce 14 tra partner accademici e industriali e ha ricevuto, tramite il Programma UE NMP FP7, un finanziamento di 11.8millioni di euro.
Il progetto esaminerà ogni fase del processo di fabbricazione dei LED: dallo sviluppo di nuove conoscenze per controllo delle proprietà dei semiconduttori a livello quasi-atomistico, fino al mescolamento della luce e alla gestione del surriscaldamento dei dispositivi. Compito del gruppo di ricerca “Opto&Nanoelectronics” dell’Università Roma "Tor Vergata" è quello di descrivere le proprietà elettroniche e ottiche di questi dispositivi tenendo conto di tutti i dettagli derivanti dalla loro specifica struttura atomica.
Info

Newsletter Nanotec IT
Disponibile online il numero 14 della Newsletter Nanotec IT, con articoli selezionati dal Convegno NanotechItaly e notizie relative a progetti, eventi ed iniziative nazionali ed internazionali nelle nanotecnologie. Tra le organizzazioni che hanno contribuito agli articoli di questo numero:
Università: Università di Bologna, Università di Milano, CHOSE (Centre for Hybrid and Organic Solar Energy), Università di Roma “Tor Vergata”, Centro NANOMAT - Università di Salerno, Politecnico di Torino, Tel Aviv University (Israel), University of Salzburg (Austria);
Centri di ricerca ed istituzioni: Center for Space Human Robotics@PoliTo, Istituto Italiano di Tecnologia, InnovHub SSI - Stazione Sperimentale per la Seta, Institute of Chemistry and Technology of Polymers (CNR ICTP), Istituto Superiore di Sanità (ISS), Ministero della Salute, Veneto Nanotech, Technion - Israel Institute of Technology (Israel);
Industrie: Adámas Nanotechnologies Inc., (USA), Bantec Group (Spain), DyePower (Italy), Istituto eni-Donegani, Nanobiotix (France).
Tutti i numeri della rivista sono disponibili su questo sito.
Scarica la Newsletter Nanotec IT

Rapporto AIRI sulle Key Enabling Technologies
Pubblicato il rapporto AIRI “Key Enabling Technologies (KETs): their role in the priority technologies for the Italian industry”, dedicato all’impatto delle 6 KETs individuate dalla strategia europea Horizon 2020, tra cui le nanotecnologie, sulle tecnologie prioritarie per l’industria italiana.
Il documento è stato elaborato dal Gruppo di Lavoro sulle key enabling technologies creato da AIRI nel 2012, con il sostegno del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), e dedicato a definire una visione sulle KETs a livello nazionale. Una comprensione completa della situazione nazionale in relazione alle KETs è infatti essenziale per identificare le sfide e le opportunità che l’approccio dell’UE alle KETs offrirà all’industria nazionale ed agli attori che operano nella R&S.
Il rapporto è disponibile sulla pagina dedicata alle KETs del sito web di AIRI.
Info

Tecnologie prioritarie per l'Industria
Pubblicato il volume (A4, 500 pag) dell’ottava edizione del rapporto AIRI “Le Innovazioni del prossimo futuro. Tecnologie prioritarie per l’industria”, che illustra 84 tecnologie prioritarie su 8 settori applicativi (ICT, microelettronica e semiconduttori, Energia, Chimica, Farma & Bio, Trasporti, Aereonautica, Beni strumentali), sulle quali le industrie italiane rappresentate da AIRI intendono investire nel prossimo futuro.
Info

Censimento delle Nanotecnologie in Italia
Il Terzo Censimento delle Nanotecnologie in Italia, fotografa l’evoluzione che hanno avuto nel Paese le nanotecnologie negli ultimi quattro anni, con l'ingresso di nuovi attori (soprattutto privati), l'avvio di nuove iniziative volte a favorire l’impegno in questo ambito, la crescita delle applicazioni e dei prodotti ad esse collegati.
Il Censimento costituisce una fonte d’informazione unica della situazione italiana nelle nanotecnologie, di riferimento per quanti sono interessati a questo settore emergente ed al suo sviluppo.
Info

Libro Bianco della Piattaforma europea della Nanomedicina
Da poco disponibile il libro bianco della Piattaforma Europea sulla Nanomedicina, dedicato al trasferimento ed alla trasformazione della conoscenza e della eccellenza europea nella ricerca ed innovazione nella nano medicina, in prodotti e servizi per l’ambito della medicina e della cura ospedaliera. Il rapporto analizza la Ricerca ed Innovazione europea nel contesto delle Key Enabling Technologies e del nuovo Programma Horizon 2020.
Info

Sviluppato un sensore fotoacustico con laser al terahertz
Sviluppato dal Istituto di fotonica e nanotecnologie del CNR il primo sensore fotoacustico che opera nelle frequenze terahertz, ottimali per identificare gas inquinanti e agenti chimici pericolosi. Lo studio, in copertina di ‘Applied Physics Letters’, impiega una luce laser intermittente che stimola la produzione di onde sonore da parte delle molecole di gas, poi rilevate da un minuscolo diapason di quarzo in funzione della concentrazione delle molecole stesse (mediante la cosidetta spettroscopia fotoacustica).
L’obiettivo è ottenere un sensore compatto, trasportabile ed economico per misure in situ e in tempo reale, nei campi dell’indagine ambientale e della sicurezza, in grado di rivelare molecole diluite decine di miliardi di volte.
Info


Questionario della Commissione Europea sulla regolamentazione dei nanomateriali
E’ in corso da tempo un’intensa attività da parte delle agenzie di regolamentazione a livello Europeo e dei singoli stati Membri ai fini di valutare l’applicazione della regolamentazione esistente ai nano materiali. Una panoramica delle iniziative in corso su questo tema è disponibile nel rapporto Developments in Nanotechnology Regulation and Standards, ObservatoryNano, 2012.
Al fine di raccogliere elementi utili per le future decisioni di policy, la Commissione Europea ha aperto una consultazione pubblica relativa alle opzioni in corso di discussione per la possibile revisione degli allegati del regolamento REACH relativamente ai nano materiali.
Il questionario, a carattere tecnico, è in forma non anonima e prevede la compilazione a livello di singola organizzazione (una risposta per soggetto). La scadenza per la compilazione è il 13 settembre
Info

Progetti scientifici e tecnologici Italia –Argentina
In attuazione dell’Accordo culturale tra Italia e Argentina, ed in particolare del Protocollo Esecutivo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica per gli anni 2014-2016, è aperto il bando per la raccolta delle segnalazioni preliminari per progetti di ricerca congiunti fra ricercatori delle due nazioni. Le aree di ricerca prioritarie sono: Ambiente ed energia, Nanotecnologie, Medicina e salute, Scienze di base, Tecnologia spaziale, Tecnologie applicate ai Beni Culturali. Le proposte dovranno essere inviate entro il 10 settembre 2013.
Info

Tool per start up, spin off e venture capitalist da NANOFORCE
Il progetto europeo NANOFORCE connette 20 parchi scientifici, industriali e incubatori all’interno di 8 aree geografiche (5 paesi, Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia, Slovenia, e 3 Regioni europee, Bavaria, Lombardia e Veneto), con l’obiettivo di sviluppare nuove iniziative congiunte nelle nanotecnologie per integrare scienza, industria, venture capitalist, management e istituzioni.
“NanoDeals Generator” è lo strumento lanciato dal progetto per supportare la creazione di spin off accademici e start up industriali e aumentare la disponibilità di risorse finanziarie per le nanotecnologie, coinvolgendo più di 20 fondi di venture capital seed&early stage, già attivi all’interno delle 8 Aree interessate dal progetto.
Attraverso il sito web imprenditori, ricercatori, esperti e managers possono offrire la loro esperienza, ricercare giovani talenti o possibili collaborazioni pubblico-private. Diversi i progetti di R&S già presenti nel portale.
Info

Raccolta fondi per la Citta della Scienza
Fondazione IDIS- Citta della Scienza di Napoli è uno dei principali centri italiani ed europei dedicati alla promozione ed educazione scientifica, con all'attivo diverse iniziative, quali un Incubatore di Imprese, un Centro di Formazione, un Centro Congressi ed il note Science Centre con numerose attività didattiche ed espositive. Una parte del centro espositivo è stata distrutta a seguito di un grave incendio avvenuto a Marzo. Grazie all'impegno e alla solidarietà di istituzioni, organizzazioni e persone di tutto il mondo sono state da poco riaperte alcune prime attività, anche se vi è ancora molto da fare per la completa ricostruzione del centro. Rimane quindi aperta la raccolta fondi per la ricostruzione. Informazioni sulle attività del centro e sulle modalità di iscrizione sul sito web di Citta della Scienza
Info

Presentazione rapporto AIRI: Tecnologie prioritarie per l'industria (Milano, 30 gennaio)
AIRI ed Innovhub Stazioni Sperimentali per l’Industria (SSI), terranno il 30 gennaio a Milano (Camera di Commercio, via Turati) – in anteprima nazionale – la presentazione del nuovo rapporto AIRI, “Le innovazioni del prossimo futuro: Tecnologie prioritarie per l’industria”.
Verranno illustrata le 84 tecnologie su 8 settori applicativi identificate quali prioritarie nello sviluppo industriale dei prossimi anni da più di 100 manager della R&S in Italia.
E’ previsto un approfondimento sull’impatto delle Key Enabling Technologies, tra cui le nanotecnologie, sulle Tecnologie Prioritarie.Interverranno inoltre due divisioni tecniche di Innovhub SSi (Divisione Oli & Grassi e Divisione Seta).
La partecipazione è gratuita previa registrazione
Info

Key Enabling Technologies (KETs) per l'Industria italiana: evento AIRI–CNR
Si è svolto a Roma il 5 Dicembre 2012 (sede centrale CNR) il workshop "Key Enabling Techonologies: un link tra ricerca pubblica e privata" organizzato da CNR ed AIRI. L’evento ha costituito un momento di discussione ed approfondimento sull’importanza che le 6 KETs individuate nell'ambito di Horizon 2020, tra cui le nanotecnologie, rivestono per il sistema industriale italiano nel breve-medio periodo ed in una prospettiva di sviluppo futuro Disponibile online la documentazione del workshop.
Info

Commissione Europea pubblica 2nd Regulatory Review on Nanomaterials
Da poco disponibile la “Second Regulatory Review on Nanomaterials”, dedicata all’analisi della regolamentazione europea per i nanomateriali. Il documento ed i relativi allegati esaminano in dettaglio le azioni attivate dalle EC negli ultima 4 anni riguardo agli aspetti di sicurezza e regolamentazione dei nanomateriali, con particolare riferimento al regolamento REACH sulle sostanze chimiche, e indica le future azioni della Commissione Europea su questo tema.
Info

Roadmap Nanofutures
E’ disponibile online la roadmap NANOfutures Vision towards 2025, risultato di un ampio processo di analisi e discussione con gli stakeholders europei, in particolare di origine industriale. La roadmap fornisce una visione sullo sviluppo industriale delle nanotecnologie da oggi al al 2025, con indicazioni e raccomandazioni sui settori di ricerca, le tecnologie, le innovazioni e le tematiche trasversali piu rilevanti per lo sviluppo delle nanotecnologie nel prossimo futuro.
Info

Progetto Nanotox dedicato al Nanoargento
Il progetto Nanotox: Toxicology of chronic exposure to engineered silver nanoparticles, parzialmente finanziato su bandi Fondazione Cariplo e dedicato all’analisi dell’impatto sulla salute dell’uomo del nanoargento è iniziato a giugno 2012.
Il progetto avrà una durata di due anni e vede coinvolto un team multidisciplinare, tra cui il Centro Interfaccie e Materiali Nanostrutturati dell’Università di Milano (coordinatore), il Dip.di Dipartimento di Farmacologia, Chemioterapia e Tossicologia medica e il Dipartimento di Patologia Animale, Igiene e Sanità Pubblica Veterinaria sempre afferenti all’Università di Milano, la Fondazione Humanitas, la Fondazione Filarete ed AIRI/Nanotec IT.
Press release

Ministero della Salute avvia censimento nanomateriali nei cosmetici
E’ stato attivata dal Ministero della Salute (Direzione Generale dei Dispositivi Medici, del Servizio Farmaceutico e della Sicurezza delle Cure ) un’indagine conoscitiva, su base volontaria, per raccogliere informazioni sulla produzione di cosmetici contenenti nanomateriali a livello nazionale. L’iniziativa, su indirizzo della Commissione Europea, si pone l’obiettivo di valutare il livello di utilizzo dei nanomateriali e le prassi e metodologie per la gestione e valuazione degli aspetti di sicurezza ad essi collegati.
Info

Regolamentazione delle Nanotecnologie, rapporto ObservatoryNano
Disponibile online il quarto rapporto del progetto europeo ObservatoryNano che presenta una panoramica della situazione attuale riguardo a legislazione, misure volontarie, standards e cooperazione internazionale sul tema della regolamentazione delle nanotecnologie. Il rapporto prende in esame la situazione in più di 20 paesi nel mondo, con un focus particolare sulla situazione europea.
Press release
Rapporto

Risultati del progetto Nanocode
Concluso il progetto FP7 Nanocode, dedicato al Codice di Condotta per le Nanotecnologie, con la pubblicazione di un MasterPlan per l’implementazione/adozione del Codice, e di un rapido ed agevole strumento (CodeMeter) per permettere la valutazione/autovalutazione del livello di aderenza (performance) ai principi del Codice per chi opera in questo campo.
Il MasterPlan ed il CodeMeter, i video e le presentazioni della Conferenza finale e tutti gli altri documenti pubblicati sono disponibili sul sito del progetto.
Info:
- Final Nanocode Newsletters
- Rapporto “NanoCode Synthesis Report on EU CoC Stakeholder Survey”
- Conference “Promoting Responsible Innovation:The Future of The EU Code Of Conduct For Nanotechnologies (video disponibili)
- MasterPlan e CodeMeter

Briefings del progetto europeo ObservatoryNANO
Durante i suoi 4 anni di vita (aprile 2008-marzo 2012), il progetto ha contribuito alla diffusione delle conoscenze nel campo nano tecnologico mediante diversi strumenti, tra cui la pubblicazione di documenti (Briefings) che illustrano in maniera sintetica ed efficace specifici ambiti applicativi delle nanotecnologie. Negli ultimi due anni sono stati pubblicati più di 30 Briefings nei settori Agrifood & Packaging, Environment, Construction, ICT, Health, Transport, Textiles, Security, Chemistry & Materials, ed Energy.
AIRI/Nanotec IT è autore dei briefings
- Protective Textiles (dicembre 2010)
- Automotive Nano-Related Textiles (ottobre 2011)
- Textiles in Construction and Engineering (febbraio 2012).
Info

Newsletter Nanotec IT
Disponibile online il numero 13 della Newsletter di AIRI/Nanotec IT dedicata allo sviluppo delle nanotecnologie in Italia e nel mondo, con interventi ed articoli dalla ultima Conferenza NanotechItaly e notizie relative a progetti, eventi ed altre iniziative nazionali ed internazionali in questo ambito. Tra le organizzazioni che hanno contribuito agli articoli di questo numero:
Università: Brescia, Modena e Reggio Emilia, Firenze, Milano, Perugia, Padova, Roma Tor Vergata; Politecnico di Milano; Centri di ricerca: CNR, Istituto di Cristallografia (IC) e Istituto di Acustica e Sensoristica (IDASC); Consorzio Interuniversitario per lo Sviluppo dei Sistemi a grande Interfase (CSGI), Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Fondazione Bruno Kessler. Industria: Selex Elsag Spa, Selex Sistemi Integrati, MBDA Italia, Centro Sviluppo Materiali, WISE s.r.l. Internazionali: Washington University Medical School (USA), Finnish Institute of Occupational Health (FI), Institute for Chemical- and Bioengineering Wolfgang-Pauli (CH).
Tutti i numeri della Newsletter Nanotec IT sono disponibili su questo sito.
Scarica la Newsletter Nanotec IT

 

A.P.E.research srl inaugura un laboratorio congiunto con l’Indian Institute of Science (IISc)
L’italiana A.P.E.research srl, azienda ad alta tecnologia da tempo attiva nel settore della microscopia, ha recentemente avviato a Bangalore (India) un nuovo laboratorio in collaborazione con il Materials Research Centre dell’ Indian Institute of Science (IISc), uno dei principali centri di ricerca indiani, dedicato alla caratterizzazione dei nanomateriali, delle elettroceramiche e semiconduttori con strumentazione e tecnologie AFM ed STM interamente sviluppate da A.P.E.research.
Info

Consultazione pubblica su metrologia
E’ aperta fino a dicembre una consultazione pubblica dedicata alla ricerca nella metrologia con riferimento all’attuale European Metrology Research Programme (EMRP) ed al futuro programma Horizon 2020 della Commissione Europea.
Info

Miur: consultazione pubblica su Horizon 2020
Si è aperta la consultazione telematica pubblica – dall’11 Ottobre all’11 Novembre 2012 – per contribuire all’elaborazione, entro la fine dell’anno, di “Horizon 2020 Italy”, il documento strategico per la ricerca italiana dei prossimi anni.
L’accesso alla consultazione pubblica è disponibile all’indirizzo
Info

Bando per la raccolta di progetti congiunti tra l’Italia e la NSF
Aperto anche ai ricercatori di università e centri di ricerca italiani il bando per la ricerca sui materiali e sulla materia condensata (inclusi i nanomateriali) della National Science Foundation 'Materials World Network: Cooperative Activity in Materials Research between US Investigators and their Counterparts Abroad (MWN), frutto della stretta collaborazione tra NSF e CNR. Le modalità di partecipazione sono riportate nell’area bandi del sito CNR. La scadenza per la presentazione delle domande è il 14 Novembre 2012
Info

Convegno ISS sulla microscopia nella ricerca biomedica
Si terrà a Roma (8-9 ottobre), il convegno “Contributi delle microscopie allo studio delle colture cellulari” organizzato da Istituto Superiore Di Sanità (ISS) e Associazione Italiana Di Colture Cellulari (Onlus-AICC), in collaborazione con Società Italiana Scienze Microscopiche. L’evento si propone di spiegare i principi di base delle principali tecniche microscopiche, di illustrare le tecniche di preparazione delle cellule in coltura per la loro osservazione in microscopia ottica ed elettronica, di dimostrare le potenzialità applicative delle scienze microscopiche.
Info

600Meuro per progetti europei in ambito NMP
Pubblicate il 10 luglio le nuove calls del tema FP7 NMP (Nanosciences, Nanotechnologies, Materials and New Production Technologies), per un budget complessivo superiore a 600Meuro. Le 11 calls sono dedicate a: small and medium scale focused research projects, large integrated projects; SME Targeted Collaborative Projects: progetti coordinati con Giappone e Cina, PPP (Public-Private Partnership) Energy-efficient Buildings, PPP Green Car, azioni di coordinamento e supporto, ed una call in coordinamento con diverse altre aree tematiche FP7 dedicata alla tecnologie marine (ocean management). Le scadenze per i bandi sono il 23 ottobre ed il 4 dicembre 2012.
E’ attivo il nuovo sito dedicato a promuovere la ricerca partners sul tema NMP, sviluppato dal Consorzio dei National Contact Point europei (tra cui APRE), che offre servizi informativi e di matchmaking in quest’area.
Workprogramme 2013
NMP Team website

Orientation Paper su nuovi bandi NMP-FP7
E' stato recentemente pubblicato dalla Commissione Europea un documento orientativo sulle tematiche principali dei nuovi bandi nell'area NMP (New Nanotechnologies, Materials and New Production Technologies) la cui pubblicazione è attesa entro l'estate (workprogramme 2013).
Info

Workshop Nanomedicina a Trento
Dal 25 al 26 Maggio 2012 si svolgerà a Trento il Workshop internazionale “Nanotechnologies for HealthCare” organizzato dall'Università di Trento, Fondazione Bruno Kessler, CNR-IBF, CNR-IMEM. Verranno trattati i seguenti argomenti: Safety and Regulations, Nanomaterials/cells/body interaction, Nanosensing, Nanodiagnostics and Imaging, Nanovectors and nano-based medication, Tissue engineering and regenerative medicine, “Smart” nanomaterials.
Info

Final Workshop ObservatoryNano
On March 1st, 2012 it will be held the final workshop of the ObservatoryNano Project, presenting the outcomes of the 4 year activities of this large Support Action, involving 16 European Partners from all over Europe (including AIRI/Nanotec IT) and lead by the Institute of Nanotechnologies. Workshop sessions will be: Mapping the European Nanotechnology Landscape, Three pillars for governing responsible innovation: safety, ethics and regulation, A nanotechnology observatory: lessons for the future.
Info

In fase di avviamento il primo impianto di produzione di Cellulosa Nanocristallina
E’stata recentemente conclusa la fase di costruzione e l'avvio della produzione del primo impianto nel mondo di Cellulosa Nanocristallina (NCC). La NCC riciclabile e rinnovabile migliora la resistenza, la durata e durezza dei materiali, e può ridurre i danni causati da usura, da abrasione e dalla luce. Questo nanomateriale può anche essere incorporato in sistemi per rendere le strutture riflettenti alla luce (modulabile dai raggi ultravioletti agli infrarossi), impermeabili ai gas e stabili nel tempo. Questo nano-materiale di elevato valore è in grado di trasformare le prestazioni dei prodotti esistenti e di creare nuovi prodotti, unici e migliorati per numerosi settori industriali. Questo materiale con il nome commerciale di “NanoCrystalline Cellulose” è prodotto dalla società canadese CelluForce.
Info

Celle solari polimeriche “tandem” stabiliscono un record per efficienza di conversione
I ricercatori dell’UCLA e del California Nanosystems Institute (CNSI) hanno comunicato di avere significativamente migliorato le prestazioni delle celle solari polimeriche costruendo un dispositivo con una nuova struttura "tandem" che combina più celle con bande di assorbimento differenti.
La struttura tandem è costituita da una cella frontale di un materiale ad elevato gap di banda e da una cella posteriore con un polimero avente un più piccolo gap di banda, collegati da un interstrato opportuno.
L’uso di celle con differenti bande di assorbimento, fornisce un modo efficace per raccogliere un più ampio spettro della radiazione solare. Il dispositivo, che già nel 2011 aveva stabilito un record mondiale di conversione energetica (8,62%), dopo l’inserimento di un polimero che assorbe all’infrarosso fornito dalla giapponese Sumitomo Chemical, ha stabilito un nuovo record (10,6%) certificato dal US DOE NREL. I ricercatori sperano di raggiungere il 15 % di efficienza nei prossimi anni.
Questi risultati sono di stimolo per i chimici polimerici a studiare nuovi materiali per celle solari polimeriche in tandem ed inoltre indicano un passo importante verso la commercializzazione di celle solari polimeriche.
Info

E’ pronto il transistor più piccolo del mondo
I fisici australiani del New South Wales University di Sydney (UNSW) hanno creato un transistor costituito da un singolo atomo inserito con precisione in un cristallo di silicio. Il piccolo dispositivo elettronico utilizza come componente attivo un singolo atomo di fosforo manipolato tra elettrodi in scala atomica e gates di controllo elettrostatico. La squadra dell’UNSW ha usato un microscopio a scansione tunnel (STM) per visualizzare e manipolare atomi alla superficie del cristallo all'interno di una camera ad ultra-alto vuoto. Un traguardo raggiunto a tempo di record, dal momento che gli esperti del mondo, in base alla legge di Moore, hanno previsto che un risultato simile sarebbe stato possibile solo nel 2020. Questa precisione senza precedenti a livello atomico potrà produrre i blocchi per la costruzione di un futuro computer quantistico con una efficienza computazionale ineguagliabile.
Info

Master Materiali Compositi e delle Nanotecnologie per applicazioni aerospaziali
E' attivo per l'anno accademico 2011-2012, il Master di I Livello dedicato ai Materiali Compositi e delle Nanotecnologie per applicazioni aerospaziali, presso il Dipartimento di Ingegneria Astronautica, Elettrica ed Energetica della Università "La Sapienza" di Roma.
Il master ha una durata di dodici mesi, suddivisi in tre mesi di didattica ed in nove mesi di attività di laboratorio con possibilità di stage presso aziende. Numerose le orgnizzazioni che collaborano con il Master, tra cui Alitalia, Alenia Aermacchi, Aero Sekur, Aeronautical Service, Agusta/Westland,Galileo Avionica, Thales Alenia Space Italia, Selex S.I., Centro Sviluppo Materiali, CIRA, ENEA, CNR, INFN, Ministero della Difesa, Regione Lazio. Tematiche del Master Materiali compositi avanzati e processi di manufacturing; Nanotecnologie; Materiali compositi nanostrutturati; Film sottili e coatings; Certificazione di strutture composite aeronautiche.
Info

Workshop finale ObservatoryNano
Il 1 Marzo 2012 si svolge a Brussels il Workshop finale del progetto ObservatoryNANO FP7. La prima parte dell'evento sarà dedicata a presentare l'analisi svolta durante i 4 anni di progetto sulla applicazione delle nanotecnologie ad 11 settori applicativi, con particolare riferimento al contributo delle nanotecnologie per le "grand challenges" definite dalla Agenda Europea 2020. La seconda parte sarà focalizzata sullo sviluppo responsabile delle nanotecnologie ed alle prospettive ed esigenze per la continuazione di un Osservatorio Europeo sulle Nanotecnologie. Tematiche:Mapping the European Nanotechnology Landscape, Three pillars for governing responsible innovation: safety, ethics and regulation, A nanotechnology observatory: lessons for the future.
Info

Call for Enterprises, Start-Ups and Projects in the Biotech and Nanobiotech Field
E' il 15 febbraio la scadenza per la prima fase della competizione internazionale dedicata al finanziamento di imprese, start-ups e progetti nel settore biotech e nanobiotec, promossa anche quest'anno da Assobiotec, in collaborazione con Intesa SanPaolo ed Innovhub SSI. I settori specifici di interesse dell'iniziativa sono: health, agriculture, environment, industry, food, bioinformatics, energy. La seconda fase della competizione, si svolgerà a Milano dal 18 e 19 Aprile 2012. con la presentazione dei finalisti, sarà il BioInItaly Investment Forum 2012 & Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative (BioInItaly), che si terrà il 18 e 19 Aprile 2012 a Milano.
Info

Alp Nano Bio International School 3
Si terrà dal 23 al 27 gennaio 2012 la terza edizione della scuola invernale di nano e microbiotecnologie “Alp Nano Bio International School 3”, organizzata dal Consorzio Latemar , dal Dipartimento dell’Educazione, Università e Ricerca della Provincia di Trento (PAT) e dal Sistema Trentino per l’Alta formazione e la Ricerca (STAR: Università di Trento, Fondazioni e Centri di Ricerca), dedicata a studenti, dottorandi e giovani ricercator. Il tema di questa edizione è "Next generation technology systems and life sciences interface research: an integrative approach".
Info

Scuola Italiana di Magnetismo
Dal 5 al 10 Febbraio del 2012 si terrà a Pavia, l’”Italian School on Magnetism”. La Scuola, promossa dall’AIMagn (Associazione Italiana di Magnetismo), è indirizzata a neo-laureati, dottorandi e giovani ricercatori, italiani e stranieri, che lavorano sul territorio nazionale nell’ambito dei diversi settori del magnetismo. L’obiettivo della scuola è la formazione degli studenti sia per quanto riguarda i fondamenti del magnetismo sia per quanto riguarda gli sviluppi più recenti, in particolare quelli inerenti al nanomagnetismo e alle applicazioni tecnologiche. Disponibile la locandina dell'evento.
Info

Guida IPR in Cina
E’ disponibile la nuova Guida per “La Tutela della Proprietà Intellettuale nei Rapporti d’Affari in Cina”. Il documento prodotto dall’ICE affronta in modo approfondito i distinti strumenti di tutela e gli altri aspetti salienti della proprietà intellettuale in Cina, allo scopo di offrire a tutti gli operatori italiani, ivi presenti od anche solo intenzionati ad espandere i propri interessi commerciali in questo mercato, un primo supporto di carattere generale per quanto attiene alla tutela e all’implementazione dei propri diritti di proprietà intellettuale in tale Paese.
Info

Regolamentazione e standards delle nanotecnologie, rapporto ObservatoryNano
Pubblicata ad Agosto 2011 la terza edizione del rapporto "Developments in Nanotechnologies Regulation and Standards 2011", preparato da AIRI/Nanotec IT, in collaborazione con IoN (UK) e RIVM (Olanda). Il documento presenta una panoramica delle attività relative alla regolamentazione (iniziative legislative, misure volontarie, standards, cooperazione internazionale) nei paesi maggiormente impegnati nel settore a livello mondiale.
Info

Nanosilicio sgualcito
Un gruppo di ricercatori dell'Istituto nanoscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNRNano), dell'Università degli Studi di Trento, della Fondazione Bruno Kessler, del Civen (Veneto Nanotech), delle Università di Brescia e di Modena e Reggio Emilia, ha prodotto un cristallo di silicio con proprietà ottiche nuove, indotte per la prima volta in questo materiale sottoponendolo a pressioni elevate e deformandone la struttura su scala atomica. Le simulazioni della struttura atomica del silicio hanno dimostrato che la pressione applicata rompe la simmetria del reticolo cristallino e rende il silicio deformato un materiale ottico non-lineare, ribaltando un paradigma finora ritenuto solidissimo dalla comunità dei fisici. Il nuovo materiale permetterà applicazioni nei settori della fotonica e della comunicazione, ottenendo sorgenti di luce o interruttori ottici a basso costo. Lo studio è pubblicato su Nature Materials.
Info

Convegno (Milano, 14 Novembre): Realtà e potenzialità del nanotech in Lombardia
Lo scopo dell’incontro è presentare alla comunità delle aziende dell’area milanese la diffusione delle strutture e delle attività di ricerca e sviluppo in Italia nel campo delle nanotecnologie e presentare una valutazione rispetto allo scenario internazionale.
A partire da questo panorama si vuole evidenziare il ruolo della Lombardia nel contesto nazionale, mettendo in evidenza alcuni settori con un maggior impatto della ricerca nanotecnologica in termini di strutture, competenze e investimenti.
In occasione dell’incontro saranno presentati alcuni casi industriali che illustrano il ruolo dell’innovazione nanotecnologica nei settori biomedicale, elettronica, materiali, tessile.
Ai partecipanti è offerta la possibilità di acquistare il terzo Censimento AIRI / Nanotec IT con il 40% di sconto.
Programma
Scheda di registrazione

Rapporto: Biotecnologie in Italia 2011
E’ stato pubblicato il Rapporto Ernst & Young - Assobiotec "Biotecnologie in Italia 2011" realizzato in collaborazione con Farmindustria e l’ ICE - Istituto Nazionale per il Commercio Estero.
Il rapporto fornisce un quadro aggiornato del biotech in Italia ed offre nuovi spunti di riflessione attraverso una fotografia delle Aziende coinvolte e delle relative attività, con particolare attenzione alla pipeline della Ricerca, e un’analisi dei trend, mettendo in risalto le specificità e l’evoluzione raffrontati con le realtà degli altri paesi europei.
Info

Giornata di lancio bandi 7PQ NMP e PPP
APRE organizza per il 16 settembre 2011 a Roma, la giornata di lancio del nuovo bando Nanosciences, Nanotechnologies, Materials and new Production Technologies – NMP e dei bandi PPP 2012 (Factories of the Future , Energy-efficient Buildings e Green Cars) del 7 Programma Quadro, pubblicati a luglio 2011.
Durante l'evento vi sarà la possibilità di incontrare funzionari della Commissione Europea.
La partecipazione è gratuita previa registrazione.
Info

Conferenza internazionale INFN Nanoscience & Nanotechnology 2011
Si terrà dal 19 al 23 settembre 2011 la nuova edizione di N&N 2011, con la partecipazione di numerosi esperti nazionali ed internazionali che si confronteranno su diverse tematiche e settori applicativi delle nanotecnologie: nanomateriali e loro caratterizzazione, nanostrutture e dispositivi, optoelettronica, energia, aerospazio e nanobiotecnologie.
Disponibile il programma preliminare del Convegno, strutturato nelle seguenti sessioni: magnetic nanostructured materials, nanostructured carbon based polymer nanocomposites, carbon nanostructures for VLSI interconnects, applied nanoelectromagnetics, nanopackaging and interconnects, models and nanodimensional structures, nanotech for biomedical and environmental applications.
Info

La prima ambulanza antibatterica del mondo
Nata tra Prato e Firenze, è stata presentata recentemente con il nome di Pure Health, la prima ambulanza antibatterica del mondo.
Il prodotto è nato dalla ricerca di Next Technology Tecnotessile, il centro di ricerca del comparto tessile che ha sviluppato nuovi materiali polifunzionali nano strutturati e processi fotocatalitici, capaci di un’azione combinata sterilizzante. Il prototipo è stato prodotto da un’azienda partner di Next Technology, la Orion di Calenzano, specializzata in mezzi di soccorso.
Tale iniziativa costituisce preludio a una serie di innovazioni strategiche che si prevede che nei prossimi anni possano rivoluzionare non solo i veicoli di soccorso e gli ambienti ospedalieri, ma l’intero sistema del trasporto pubblico (treni, autobus, aerei, navi) e della movimentazione di derrate alimentari, ovvero i settori dove la contaminazione batterica è più frequente.
Info

La Tecnologia "Nantenna" per catturare il 90 per cento dell’energia solare disponibile
Il gruppo di ricerca dell’'Università del Missouri, guidato da Rick Pinhero, sta adottando un approccio innovativo nella cattura dell'energia solare. Le celle solari fotovoltaiche tradizionali, che convertono direttamente la luce solare in elettricità, sono solo in grado di raccogliere circa il 20 per cento della luce disponibile. Il team di MU ha sviluppato un sottile foglio flessibile di nano-antenne, chiamate nantenne, che attualmente raccolgono il calore da processi industriali e la convertono in energia elettrica. Il loro obiettivo è quello di sviluppare questa tecnologia in modo che sia in grado di raccogliere oltre il 90 per cento dell'energia disponibile che viene dal sole.
Info

Una ragnatela di grafene per catturare molecole magnetiche
Ricercatori dell'Istituto di Nanoscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Nano-Cnr) di Modena hanno realizzato un dispositivo in grado di rilevare una singola molecola magnetica con una sensibilità mai ottenuta in precedenza, utilizzando un foglio di grafene come una ‘ragnatela’ capace di intrappolare molecole magnetiche. Un risultato che segna un passo avanti nel campo della spintronica e potrebbe avere applicazioni nella realizzazione di memorie ad alta densità e di sensori molecolari.
Lo studio è stato condotto dal Centro S3, assieme al Cnrs di Grenoble e del Karlsruhe Institute of Technology ed è stato pubblicato sulla rivista internazionale Nano Letters.
Info

Seminari su "Space Robotics: new technologies and frontiers"
Martedì 3 maggio hanno preso il via, presso il Politecnico di Torino, i seminari promossi dal Center for Space Human Robotics IIT@PoliTo. l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e il Politecnico di Torino presentano “Space Robotics: new technologies and frontiers”: un ciclo di seminari in programma fra il 3 ed il 25 maggio, volto ad approfondire il tema delle innovazioni tecnologiche destinate a rivoluzionare le esplorazioni spaziali del futuro, attraverso le testimonianze di scienziati di fama internazionale quali il Direttore del JPL della NASA Charles Elachi, nonchè vice Presidente del California Institute of Technology e James Barber, Professore di biochimica all’Imperial College di Londra e Visiting Professor al Politecnico di Torino, padre della “foglia artificiale”.
Info

Prende il via il 13th Congresso Ceramics Cells and Tissues
Si è tenuta a Faenza (Romagna), dal 17 al 20 maggio 2011 , la Conferenza “Regenerative nanomedicine, tissue and genetic engineering and the role of ceramics”, evento periodico internazionale incentrato sui biomateriali e le tecniche di chirurgia dell’ultima generazione con particolare riferimento all’impiego di materiali ceramici sotto l’attenzione delle comunità scientifiche, tecniche e industriali.
L’evento è organizzato dall’Agenzia Polo Ceramico ed CNR - ISTEC.
Info

Nasce la Norma ISO 10808:2010 : Regolamentazione sulle prove di tossicità per inalazione delle nanoparticelle
Il grande potenziale delle nanotecnologie risiede nella capacità di interessare trasversalmente la maggior parte dei settori industriali oggi esistenti, sia sotto aspetti di processo che di prodotto. Tale capacità di operare a 360°, data la natura recente e poco approfondita di alcuni aspetti di tali tecnologie, richiede adeguati controlli, che in taluni casi vadano al di sopra della norma vigente, per garantire la salute e la sicurezza dei soggetti coinvolti a tutti i livelli (lavoratori e consumatori), in numero sempre crescente.
L’International Organization for Standardization (ISO) ha pubblicato in merito una norma internazionale che riguardi le prove di tossicità per inalazione delle nanoparticelle. La nuova norma ISO 10808:2010 “Nanotechnologies – Characterization of nanoparticles in inhalation exposure chambers for inhalation toxicity testing” .
Tale norma tiene conto della delle caratteristiche specifiche e dei rischi potenziali delle nanoparticelle, considerando parametri quali l’area della superficie delle particelle o il loro numero, che potrebbero risultare cruciali per determinarne la tossicità.
Info

Delegazione italiana alla Nanotech Conference Expo 2011, Boston, 13-16 giugno 2011
Si svolgerà a Boston dal 13 al 16 giugno l’evento TechConnect World Conference & Expo 2011, che aggrega diversi importanti eventi a livello internazionale, tra cui la fiera NSTI Nanotech 2011.
L’evento costituisce una delle principali fiere a livello mondiale sulle nanotecnologie. Come ogni anno, ICE (Istituto Nazionale per il Commercio Estero) in collaborazione con AIRI/Nanotec IT, organizza la partecipazione italiana alla manifestazione, mediante uno spazio espositivo nella fiera e l'organizzazione di un programma di attività collaterali di networking.
In particolare è prevista l'organizzazione di visite a uno o più parchi/centri di rilievo dell’area di Boston.
Le organizzazioni interessate a partecipare all'iniziativa sono pregate di inviare urgentemente la circolare/scheda di adesione agli uffici ICE, con in copia AIRI/Nanotec IT.
Info

Germania: il Governo Federale da il via all’ Action Plan Nanotechnology 2015”
È stato pubblicato dal Governo tedesco, a gennaio 2011, il nuovo “Action Plan Nanotechnology 2015”, che presenta un approccio interdisciplinare allo sviluppo delle nanotecnologie, in linea con la più generale High-Tech Strategy” tedesca (programma tedesco per la coordinazione della ricerca scientifica e tecnologica).
Il Piano individua una serie di aree di applicazione prioritarie delle Nanotecnologie: energia/clima, salute e nutrizione, mobilità, sicurezza e comunicazioni. Su questi ambiti sono definite le seguenti aree di intervento:- Supporto alla ricerca e al trasferimento tecnologico nelle aree individuate;
- Supporto della competività, PMI e e business creation;
- Valutazione dei rischi connessi alle nanotecnologie per la salute dell’uomo e l’ambiente;
- Adeguamento delle legislature, degli standards, formazione professionale(framework conditions);
- Dialogo e la comunicazione con il pubblico;
- Cooperazione internazionale.
Nel 2010 il Governo Tedesco ha investito nelle nanotecnologie circa complessivi 400 M€ tra progetti di ricerca e supporto diretto alle diverse istituzioni di ricerca pubbliche (una crescita del 50% rispetto al 2006).
Info

Nanokommission: Presentato il report sulle opportunità ed i rischi delle nanotecnologie
La NanoKommission, la piattaforma dedicata a rischi ed opportunità delle nanotecnologie lanciata nel 2006 dal Ministero dell’Ambiente tedesco, ha presentato il suo ultimo rapporto che contiene diverse raccomandazioni per il Governo Federale in merito all’uso responsabile di queste tecnologie. Il report è stato elaborato attraverso il coinvolgimento di più di 100 stakeholders provenienti dal mondo scientifico, industriale, politico e della società civile.
Tra gli argomenti trattati l’analisi della applicazione delle norme vigenti alle nanotecnologie, con un focus sul principio di precauzione, un esame delle iniziative volontarie dell’industria in questo ambito e lo sviluppo di criteri di valutazione del rapporto rischi e benefici delle nanotecnologie e dei nanoprodotti.
Presentando il documento, il Ministro tedesco per l’Ambiente, Mr. Norbert Röttgen, oltre a sottolineare l’importanza della ricerca sugli impatti delle nanotecnologie, ha ricordato le enormi opportunità di sviluppo che essa può offrire in ambito ambientale, in settori quali per esempio il trattamento delle acque e dei suoli ed il risparmio energetico. Ha ricordato inoltre che in Germania nello sviluppo delle nanotecnologie sono coinvolti più di 900 “businesses”.
Info

USA: Presentato il 2011 NNI Strategic Plan
E’ stato presentato a Febbraio 2011 Il nuovo piano strategico della National Nanotechnology Initiative americana. Il piano individua 4 Macro obbiettivi: Supporto alla R&D; Traferimento tecnologico; Formazione ed infrastrutture; Sviluppo responsabile. Su questi temi si articolano 8 aree di intervento: Ricerca fondamentale; Nano materiali; Nano dispositivi e sistemi; Strumentazione, metrologia e standards; Nano manufacturing; Research facilities; Ambiente, salute e sicurezza; Educazione e dimensione sociale.
Tale piano farà da guida per tutte le agenzie governative attive nelle nanotecnologie collegate alla NNI (sono più di 25) per il coordinamento della ricerca, l’impiego delle risorse ed i programmi di educazione e formazione.
Il budget a disposizione della NNI per il 2011 è di 1,8 Miliardi di dollari (in continua crescita dal 2000).

Info

ImagineNano 2011
Si terrà a Bilbao dal 11 al 14 Aprile 2011 l'evento internazionale ImagineNano, dedicato allo sviluppo delle nanotecnologie a livello scientifico, industriale e sociale. Durante i 4 giorni si svolgeranno 5 conferenze internazionali, un forum dedicato a nanotecnologie ed industria, un brokerage event ed alcune iniziative dedicate alla divulgazione delle nanotecnologie. E’ inoltre previsto un ampio spazio espositivo. Tematiche principali della parte scientifica saranno nanoscienze e nanotecnologie nei settori energia, biomedicina, ottica e applicazioni del grafene.
Organizzatori dell’evento sono Phantoms Foundation (network di attori pubblici e privati nelle nanotecnologie in Spagna), CIC nanoGUNE Consolider (centro scientifico e tecnologico di recente creazione, dedicato alla ricerca di base ed applicata nelle nanotecnologie); Donostia International Physics Center Foundation (DIPC) (una fondazione con sede nei Paesi Baschi dedicata alla promozione e sviluppo della scienze dei materiali).
Info

Partecipazione italiana alla fiera Nano Tech 2011 (Tokyo)
L’Istituto Nazionale per il Commercio Estero (ICE), in collaborazione con AIRI/Nanotec IT, organizza per il quarto anno consecutivo la partecipazione italiana alla fiera giapponese Nanotech 2011, uno dei principali eventi dedicati alle nanotecnologie a livello mondiale, che si svolgerà a Tokyo dal 16 al 18 febbraio 2011.
Numerose le iniziative che verranno attivate a supporto delle organizzazioni partecipanti. Tra queste, la messa a disposizione di uno stand Italia dove esporre materiale informativo/illustrativo, un seminario dedicato per illustrare la realtà Italiana e favorire i contatti, un programma di visite a centri di ricerca dell’area. AIRI/Nanotec IT contribuirà alla preparazione della documentazione illustrativa che sarà distribuita in loco ed alla costituzione della delegazione Italiana.
Ulteriori informazioni possono essere richieste agli uffici AIRI/Nanotec IT.
Info

Risultati di Nanochallenge 2010
Assegnato il 26 Novembre a Padova il premio della sesta edizione di Nanochallenge, la “business plan competition” che finanzia, con un premio di 300 mila euro, nuove imprese per innovazioni nell’ambito delle nanotecnologie.
Il vincitore è il team di Kristalia, nato dalla collaborazione tra un’azienda indiana e i ricercatori della Nanofab di Venezia con un progetto che permette di ricoprire con nano strutture la polvere di diamanti e utilizzarla per applicazioni industriali, in particolare nei settori delle macchine utensili per la lavorazione e il taglio della pietra e dei metalli.
Ottime impressioni nella giuria hanno inoltre suscitato il team Nanotred, nato dalla collaborazione di ricercatori delle Università di Verona e Padova, con un progetto per la diagnosi e la cura del cancro alla prostata attraverso nano particelle d’oro, ed il team di Genova, Nanomed, che ha invece presentato un chip innovativo per la diagnosi di uno spettro molto ampio di patologie attraverso l’analisi di filamenti di DNA.
Info

Il progetto Nano4m
Nano4m - Nanotechnology for Market è un progetto transnazionale a cui stanno lavorando partner di 12 organizzazioni afferenti a 4 diversi paesi europei (Italia, Germania, Francia, Spagna), finanziato dal programma INTERREG IVC, iniziato nell'ottobre 2008 e che si concluderà nel mese di settembre 2011.
Il progetto vede la partecipazione di 5 autorità regionali, Renania Settentrionale-Vestfalia (Germania), Lorena (Francia) e Asturie (Spagna), e Toscana e 7 centri di ricerca e tecnologia. L'Italia è rappresentata dal Circondario Empolese Valdelsa e dalll'Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa Spa.
L'obiettivo è lo sviluppo di nuove opportunità di business in nano/micro tecnologie, insieme all'adozione di "buone pratiche" per la pianificazione strategica orientata al mercato in centri di ricerca pubblici, così come per i governi locali e le politiche regionali in Europa.
Per ulteriori informazioni è ora disponibile il secondo numero della Newsletter del progetto.
Info

Il progetto europeo ProNano
ProNano - Promoting Technology Transfer of Nanosciences, Nanotechnologies, Materials and new Production Technologies – è una Supporting Action finanziata dalla DG Ricerca – FP7 della CE con l’obiettivo di aiutare le aziende e i ricercatori ad ottenere finanziamenti dagli investitori interessati o a stabilire contratti di licenza nell’ambito delle nanotecnologie.
Info

Rivelatori supersensibili di esplosivi mediante un nano-naso a base di nanofili
In un recente lavoro dei ricercatori hanno usato le proprietà di riconoscimento ad altissima sensibilità dei nanofili semiconduttori di silicio, per dimostrare la più elevata sensibilità agli esplosivi mai pubblicata fino ad ora. E’ noto che i nanofili semiconduttori sono estremamente sensibili a specie chimiche assorbite sulla loro superficie. In un dispositivo a nanofili, il legame di un analita attaccato alla superficie del nanofilo porta ad una variazione di conducibilità, oppure ad una variazione del flusso di corrente attraverso questi sottili filamenti. La loro morfologia monodimensionale su nanoscala ed il loro estremamente elevato rapporto tra superfice e volume, rende questa variazione di conducibilità molto maggiore per i sensori a base di nanofili rispetto ai transistor planari ad effetto di campo, aumentando la sensibilità ad un livello da rendere possibile la rivelazione di una singola molecola.
Grazie alla estremamente elevata sensibilità del sensore “NanoNaso” possono essere individuate concentrazioni estremamente basse di TNT. L’obiettivo comunque non si limita al TNT ma si estende anche ad altri esplosivi contenenti gruppi nitro aromatici (Angewandte Chemie International Edition September 10, 2010)

 

NanotechItaly 2010
Concluso con grande successo il Convegno Internazionale NanotechItaly2010, svoltosi a Venezia-Mestre dal 20 al 22 ottobre 2010 che ha visto nei 3 giorni di incontri la partecipazione di circa 600 persone, 72 presentazioni orali e 101 presentazioni poster, nonché più di 80 incontri one-to-one al networking event.

NanotechItaly2010 è stato anche il momento per lo svolgimento di workshop e meeting dedicati, tra cui gli incontri dei progetti nazionali/europei del Virtual Institute on Nano Film, ObservatoryNano, Nanofutures e Nanocom. Il Convegno ha trovato notevole riscontro sia da parte della stampa nazionale che locale, con articoli dedicati su Il Sole 24 Ore e IlSole24Ore.com, Corriere.it, Ansa, Il Gazzettino, Corriere del Veneto, Il Mattino di Padova, La Tribuna di Treviso, NordEst News e diversi altri servizi di informazione online.
La rassegna stampa, alcune immagini dell'evento, nonché il materiale scientifico del Convegno saranno a breve disponibili in un’area dedicata del sito dell'evento.

L’evento è stato organizzato da AIRI/Nanotec IT, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e Veneto Nanotech, in collaborazione con Assobiotec, IIT@NEST, Politecnico di Torino-Latemar, Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE) e con il contributo di Federchimica.
Info

I risultati del progetto ProeTEX
Sono stati recentemente presentati i risultati del progetto europeo (FP6) ProeTEX (Protection e-Textiles: micro-nano-structured fiber systems for emergency-disaster wear) coordinato dal CNR con 23 partner internazionali coinvolti, tra cui diversi soggetti industriali.
Combinando tecnologie già in commercio con la ricerca più avanzata sulle micro-nanotecnologie, il progetto ha realizzato dei prototipi di indumenti ‘sensibili’ e ‘intelligenti’, in grado di registrare i parametri sullo stato di salute e di affaticamento del corpo umano, adatti per realizzare indumenti di protezione per operatori di soccorso, vigili del fuoco e protezione civile.
Info

Nasce l’Istituto di Nanoscience del CNR
Si è svolta ad ottobre la presentazione del CNRNANO, la nuova struttura del Consiglio Nazionale delle Ricerche dedicata alla ricerca di frontiera nel campo delle nanoscienze e nanotecnologie, che riunisce tre centri di ricerca tra i più affermati in Europa: Nest (National enterprise for nanoscience and nanotechnology) di Pisa, Nnl (National nanotechnology laboratory) di Lecce e S3 di Modena.
Le attività di ricerca dell’Istituto nanoscienze coprono uno spettro ampio, che spazia dalla comprensione dei fenomeni fisici alla scala dei nanometri fino alla loro applicazione per tecnologie innovative, come dispositivi per la nanoelettronica, nanobiosensori per la medicina, materiali innovativi per l’energetica e la meccanica. L’insieme della strumentazione disponibile raggiunge un valore stimato di oltre 50 milioni di euro, ben due terzi dei finanziamenti provengono da contratti con le imprese o progetti di ricerca. Il personale di ricerca conta oltre 200 ricercatori.
Info

Master “Compositi e Nanotecnologie per l’Aerospazio”: iscrizioni fino a metà dicembre
Sono ancora aperte le iscrizioni al Master di I livello che da diversi anni organizza la Scuola di Ingegneria Aerospaziale dell’Università di Roma “La Sapienza”, sotto la direzione dal Prof. Mario Marchetti. Il Master si propone di formare una figura professionale di alto livelllo in grado di svolgere attività di ricerca industriale e sviluppo precompetitivo nel settore aerospaziale. Il corso ha quindi un carattere fortemente tecnico-specialistico, con una rigorosa impostazione di natura scientifica. La durata è annuale, con lezioni da febbraio 2011 a giugno 2011, seguite da uno stage conclusivo presso le diverse industrie e centri di ricerca italiani che supportano l’iniziativa. Il corso è a numero chiuso (max 20 partecipanti) e la scadenza per le iscrizioni è il 15 dicembre.
Scarica il bando

Censimento delle Lauree e Master sulle Nanoscienze e Nanotecnologie
La conoscenza dell’offerta formativa nazionale nel campo delle nanotecnologie è un elemento importante per definire strategie ed iniziative di azione in questo settore oltre che fornire un utile strumento orientativo per chi desidera intraprendere o perseguire un determinato percorso universitario. L’indagine condotta da AIRI/NanotecIT
è mirata a fornire un quadro d’insieme della situazione analizzando i Corsi di Laurea e Master di I e II livello dedicati in maniera esplicita alle nano scienze, nanotecnologie e nanomateriali attualmente attivi e vuole costituire un primo strumento di analisi e valutazione dal quale partire per eventuali iniziative volte a rendere più efficace e funzionale l’offerta formativa in questo campo in Italia.
Censimento delle Lauree e Master sulle Nanoscienze e Nanotecnologie(download)

Rapporto AIRI 2009: Nanotecnologie prioritarie nei settori industriali individuati
"Le innovazioni del prossimo futuro: tecnologie prioritarie per l'industria" (VII ed. - 2009), alla cui realizzazione hanno collaborato oltre cento ricercatori dei più importanti gruppi industriali ed enti pubblici di ricerca italiani, soci di AIRI, illustra più di 100 tecnologie sulle quali le aziende industriali stanno investendo e che, una volta definite, saranno in grado con le loro applicazioni immediate e future di innovare non solo i settori nei quali sono state sviluppate, ma, per la capacità che hanno le innovazioni di diffondersi, di interessare anche altri comparti economici.
Sono 10 i settori applicativi analizzati, più due settori “trasversali” quali nanotecnologie e materiali avanzati. Le nanotecnologie, presenti nella maggior parte dei settori, sono indicate come tecnologie prioritarie per la Chimica, Farmaceutica e biotecnologie, Microelettronica e semiconduttori e tecnologie rilevanti anche nei settori Energia ed Ambiente.
Info

Modello per predire la tossicità delle nanoparticelle
Attualmente sono disponibili pochi dati sperimentali sulla tossicità di un elevato numero di nano particelle disponibili, ed è difficile misurare direttamente la tossicità in modo da correlarla con le proprietà di un particolare materiale.
La valutazione della tossicità delle nano particelle potrebbe essere facilitata da un nuovo modello teorico che è in grado di predire quali materiali possono produrre nano particelle in grado di danneggiare le cellule viventi.
Il modello, elaborato da Enrico Burello e Andrew Worth (Joint Research Centre di Ispra, Italia) è in grado di predire i livelli di energia elettronica disponibile nella struttura delle nano particelle, e di confrontarla con i potenziali di ossidazione di reazioni che possono sia rimuovere antiossidanti dalle cellule, oppure sono in grado di generare specie con ossigeno reattivo, come acqua ossigenata o ioni superossido (O2-). Nei casi in cui i due valori risultino coincidenti, se ne deduce che le nano particelle possono accettare elettroni in questi tipi di processi e causare un danno ossidativo alle cellule. Il modello potrebbe consentire agli enti regolatori di tracciare linee guida e definire priorità sui test di nanotossicologia.
Info

La Gran Bretagna lancia il piano strategico per lo sviluppo delle nanotecnologie
Il rapporto “UK Nanotechnologies Strategy: Small Technologies, Great Opportunities” è stato pubblicato a Marzo 2010 e presenta la strategia di sviluppo delle nanotecnologie del Governo inglese per i prossimi anni. Particolare attenzione viene data sia alle opportunità sia ai possibili rischi e all'impatto sociale dello sviluppo di queste tecnologie. Alcuni dei punti principali sono: il miglioramento del coordinamento delle attività di ricerca sulle nanotecnologie , un nuovo sito web per informare il pubblico riguardo alle azioni del Governo; un nuovo “Nanotechnology Collaboration Group” che faccia da tramite tra il Governo, il mondo accademico e l’industria e che favorisca la collaborazione tra le parti; un nuovo “Nanotechnologies Leadership Group” guidato dal Ministero per indivuare le barriere che possano ostacolare lo sviluppo commerciale delle nanotecnologie.
Info

Dibattito pubblico sulle nanotecnologie
E' disponibile on-line una recente pubblicazione della Commissione Europea dal titolo "Understanding Public Debate on Nanotechnologies: Options for Framing Public Policy" dedicata al tema del dialogo (pubblico e con gli stakeholders) sulle nanotecnologie. Il documento riporta contributi della DG Research Science, Economy and Society della CE (che ha anche curato la stesura della pubblicazione) e di diversi progetti europei dedicati a questo tema (DEEPEN, NANOCAP, NANOPLAT, FRAMINGNANO). AIRI/Nanotec IT ha contribuito alla pubblicazione con l'articolo dedicato al progetto FramingNano di cui è coordinatore.
Scarica la pubblicazione

Progetto europeo sull'applicazione del Codice di Condotta per le nanotecnologie
Il 7 febbraio 2008 la Commissione Europea ha adottato la raccomandazione relativa al Codice di Condotta per la ricerca responsabile nelle nanoscienze e nanotecnologie, proponendo una revisione del documento ogni due anni.
Al fine di promuovere il Codice ed accrescere e rendere più efficace la sua applicazione, la CE finanzia il progetto europeo “Nanocode: a multistakeholder dialogue providing inputs to implement the European Code of Conducts for Nanosciences & Nanotechnologies Research”, una azione di supporto in ambito PQ7 iniziata a gennaio 2010. Il progetto è coordinato da AIRI/Nanotec IT e vede la partecipazione di altri 9 partners internazionali.
Project Press Release
Info

Workshop ICE su bio e nano tecnologie
L’Istituto per il Commercio Estero (ICE) organizzerà il 27 e 28 maggio 2010, presso la sua sede di Roma, il "Workshop Italo-Mediterraneo nei settori biotecnologie e nanotecnologie" . L’iniziative prevede interventi ed incontri R2B e B2B tra operatori italiani ed esteri, provenienti principalmente da paesi dell’area mediterranea, con l’obiettivo di favorire la collaborazione con imprese, università ed enti di ricerca italiani nei settori delle biotecnologie e nanotecnologie. I paesi coinvolti sono: Bulgaria, Croazia, Egitto, Francia, Israele, Marocco, Repubblica Sud Africana, Spagna, Tunisia, Turchia.

AIRI/Nanotec IT collabora con ICE per la definizione dell’iniziativa. Ulteriori informazioni verranno rese disponibili a breve su questo sito.
Info

Evento ISS: "Contributi delle microscopie allo sviluppo delle nanotecnologie in campo biomedico: Nanodrug Delivery"
Il 12 maggio 2010 si terrà presso l'Aula Pocchiari dell' Istituto Superiore di Sanità in Roma, una giornata di studio organizzata dal Dipartimento Tecnologie e Salute de l'ISS in collaborazione con la Società Italiana di Scienze Microscopiche (SIMS). La giornata, rivolta sia a ricercatori, studenti e tecnici interessati alla microscopia sia a chi opera nel campo della nanomedicina, affronterà alcuni aspetti correlati all'impiego delle microscopie ottiche ed elettroniche nel campo delle nanotecnologie con particolare riferimento al settore della nanomedicina. Essa prevede una prima parte in cui esperti nel settore terranno relazioni ad invito ed una seconda parte in cui verranno presentati relazioni orali selezionate tra i contributi liberi dei vari partecipanti; si prevede inoltre una sessione poster.
Info

Presentato a Milano il rapporto Ernst & Young - Assobiotec "Biotecnologie in Italia 2010"
E' stato presentato il 26 Aprile a Milano, presso la sede di Intesa Sanpaolo, il Rapporto ERNST & YOUNG – Assobiotec “Biotecnologie in Italia 2010”, realizzato in collaborazione con Farmindustria e l’Istituto nazionale per il Commercio Estero (ICE). Il Rapporto offre una aggiornata fotografia del comparto biotecnologico, analizzandone i trend di sviluppo e i settori emergenti, oltre che i punti di forza e di debolezza.
Info

Workshop BONSAI su bioimaging
Si è tenuto a Frascati (Roma) l’8 e 9 aprile 2010, nell’ambito del progetto PQ6 BONSAI (Bioimaging with smart multifunctional nanoparticles)e coordinato da ENEA, il simposio: “Breakthroughs in Nanoparticles for BioImaging”
Tematiche principali dell’evento: Development of nanoparticles for bioimaging; Cellular interaction and toxicity of nanoparticles ; Bioimaging using nanoparticles.
Info

L’integrazione 3D: l’evoluzione delle memorie flash
La combinazione di una continua riduzione delle dimensioni dei circuiti integrati e di nuove architetture delle memorie non volatili ("NVM", in particolare le memorie “flash”) hanno contribuito a ridurre il costo per gigabyte di questi dispositivi fino a 1$, ma queste memorie stanno rapidamente raggiungendo il loro limite fisico minimo. Durante il recente International Electron Devices Meeting (IEDM, dicembre 2009, Baltimora) alcuni dei colossi mondiali dei semiconduttori hanno presentato nuove strutture tri-dimensionali che potrebbero fornire una soluzione a questo problema. Seppur con differenti approcci, la strategia comune consiste nell’impilare diversi strati di memoria in modo da ridurre la superficie di silicio necessaria e quindi il costo per bit. Sono stati presentati anche NVMs di nuova generazione quali memorie a cambio di fase, memorie resistive ad accesso casuale basate su ossidi di metallo, altre che intrappolano gli elettroni in un sandwich di materiale dielettrico. Un recente articolo su Nature Nanotechnology fornisce un’interessante panoramica degli sviluppi di questi dispositivi.
Info

Italia paese partner 2010 della Hannover Messe: partecipazione all’area Micronanotec
Il tema della partecipazione italiana, in qualità di paese partner 2010, alla più grande e importante rassegna industriale del mondo sarà l'innovazione tecnologica a favore di una mobilità sostenibile. All’interno dello stand istituzionale Italia, ad alto impatto d’immagine, due padiglioni saranno interamente dedicati, rispettivamente alle micro e nanotecnologie e alla ricerca e innovazione tecnologica. AIRI/Nanotec IT collabora con ICE (Istituto per il Commercio Estero) per la partecipazione sia alla parte espositiva che ai seminari dedicati alle nanotecnologie.
Le imprese e gli enti interessati a sfruttare le importanti possibilità di promozione offerte dall’evento, sono pregate di contattare al più presto i nostri uffici,
Info

Premio Made NEW in Italy 2009 anche alle nano
Premio "Made NEW in Italy 2009 - I materiali innovativi dall’università all’impresa” è la business plan competition organizzata da INSTM in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze.
Si è svolta a gennaio la premiazione dei due progetti vincitori per il 2009, uno dei quali sulle nanotecnologie. Si tratta di un primo progetto per lo sviluppo di imballaggi per frutta e verdura con un rivestimento attivo a base di un nuovo polimero che permette un rallentamento della maturazione ed il prolungamento del periodo di conservazione degli alimenti in modo più efficace rispetto ai prodotti usati finora e di un secondo progetto relativo a nano-membrane multifunzionali che conferiscono ai tessuti elevata idrorepellenza e le capacità di abbattere gli odori e di degradare le sostanze inquinanti.
Info

200 Meuro da FIT per regioni della Convergenza
Sulla G.U. n. 239 del 14.10.2009 è riportato il D. del 24.9.2009 del Ministro dello Sviluppo Economico che dà notizie dell’apertura dello sportello FIT con i fondi PON ricerca e compe­titività nelle aree dell’obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia). Le risorse disponibili per programmi di svilup­po sperimentato (di importo non inferiore a 1 Meuro) sono pari a 200 Meuro, di cui 100 per quattro specifici settori tecnologici (energia da fonti rinnovabili; efficienza energetica; nano­tecnologie; ICT) e 100 per tutti gli altri settori tecnologici.
Le domande vanno presentate dal 60° fino al 180° giorno dalla pubblicazione sulla G.U. su appositi moduli e utilizzando uno specifico software.
Info (Notizie AIRI N. 171)

Evento sulle piattaforma europee per la nanoelettronica ed embedded systems
Si è tenuto il 5 marzo 2010 a Roma, presso il MIUR, un evento informativo sulle “Joint Technology Initiatives” ENIAC (nanoelettronica) ed ARTEMIS (embedded systems). organizzato da APRE per conto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed in collaborazione con Confindustria.
Info

Consultazione pubblica per il nuovo Action Plan europeo 2010-2015 sulle nanotecnologie
A febbraio 2010 si è tenuta la consultazione pubblica "Towards A Strategic Nanotechnology Action Plan (Snap) 2010-2015" promossa dalla DG Research della Commissione Europea, che ha invitato diversi portatori di interesse ed il pubblico a fornire commenti e suggerimenti sulle necessità per lo sviluppo delle nanotecnologie in Europa nei prossimi 5 anni. L'obiettivo del prossimo Action Plan sarà quello di rispondere alle nuove sfide tecnologiche e sociali legate a queste tecnologie, rafforzando l'impegno di ricerca ed innovazione in questo settore. Particolare enfasi sarà data alle tematiche dello sviluppo sostenibile, competitività, aspetti di sicurezza e salute dell'uomo ed impatto ambientale.
Dettagli relativi all'applicazione del precedente Action Plan sono riportati nel recente documento pubblicato dalla CE "Communication on the Implementation of the Nanotechnology Action Plan (COM(2009)607)" ed il relativo "Staff Working Document".
Info

Progetto europeo sulla nanometrologia
Si è tenuto Il 19 e 20 Novembre 2009 in Germania, il primo European Nanometrology Workshop, organizzato nell'ambito del progetto europeo in ambito PQ7 Co-Nanomet dedicato allo sviluppo e allo studio della metrologia per le nanotecnologie, che vede come partner italiano l’Unità di Ricerca di Brescia del Consorzio INSTM.
Il workshop ha riunito i maggiori esperti di nanotecnologie dall'industria, istituti di ricerca, NMI ed enti di normazione per valutare lo stato dell'arte e le future esigenze metrologiche per l'industria europea nel campo delle nanotecnologie.
Info

Nanochallenge and Polymerchallenge 2009
La quinta edizione di Nanochallenge and Polymerchallenge, la “business plan competition” interamente dedicata a nanotecnologie e compositi polimerici, ha selezionato i 9 team finalisti, sui 30 progetti di start-up ricevuti, che presentereanno la loro idea di business il 26 novembre 2009 a Padova. Imprenditori, venture capitalist, finanziatori pubblici e privati avranno l’opportunità di incontrare I finalisti dell’evento ed identificare le tecnologie e le opportunità di business più promettenti.
Info

Celle solari su fibre as elevate prestazioni
Le celle solari attivate da coloranti sono flessibili ed economiche da fabbricare, ma presentano una bassa efficienza di trasformazione della luce in elettricità. Una maniera di incrementare la prestazione di una qualunque cella solare è di incrementare la superficie disponibile di impatto della luce. Per otteenre ciò un gruppo di ricercatori della Georgia Tech ha prodotto celle solari attivate da coloranti con una molto più elevata superficie efficace, rivestendo delle fibre ottiche con le celle. Queste celle solari su fibre sono 6 volte più efficienti di una cella solare a ossido di zinco con la stessa area superficiale, e qualora possano essere realizzate usando fibre polimeriche economiche la loro produzione non dovrebbe essere sensibilmente più costosa.
(origine: Technology Review 2009)

Batteria ad alta efficienza prossime al mercato
L'industria svizzera ReVolt dichiara di aver sviluppato una batteria ricaricabile zinco-aria capace di immagazzinare una quantità di energia tre volte superiore a quella delle batteria litio-ioni, a parità di volume, e a meno della metà del costo.
Il progetto della batteria è basato su una tecnologia sviluppata nel centro di ricerca SINTEF di Trondheim, Norvegia.
James McDougall, CEO della Società dichiara che questa tecnologia supera i principali problemi delle batterie zinco-aria ricaricabili, le quali tipicamente smettono di funzionare dopo relativamente poche ricariche. ReVolt ha in programma di vendere piccole batterie "a bottone" per apparecchi acustici a partire dal prossimo anno e di estendere nei prossimi anni detta tecnologia a batterie più grandi, da usare nei telefoni cellulari e nelle biciclette elettriche. Se detta tecnologia potrà essere ulteriormente sviluppata, le batterie zinco-aria potrebbero favorire lo sviluppo di veicoli elettrici abbassandone i costi ed aumentandone l'autonomia.
(origine: Technology Review 2009)

Terza Conferenza Federchimica sulle Nanotecnologie
Si svolgerà a Milano dal 2 al 3 dicembre prossimi la terza Conferenza Internazionale del Programma "Nanotecnologie nell'Industria Chimica" (N.I.C) promosso da Federchimica, che vede coinvolte diverse aziende ed organizzazioni attive nel lo sviluppo delle nanotecnologie per il settore chimico. AIRI/Nanotec IT, è parte del programma NIC e coordinerà una delle sessioni dell’evento.
Info

Bando MAE per collaborazione S/T Italia-Giappone
Nell’ambito del Programma di cooperazione scientifica e tecnologica Italia-Giappone per il 2010-2011, il Ministero degli Affari Esteri ha emanato il bando per la raccolta di progetti congiunti di ricerca scientifica e tecnologica per la mobilità dei ricercatori e di segnalazioni preliminari di progetti di particolare rilevanza in diversi settori, tra cui nanoscienze e materiali avanzati.
Info

Partecipazione italiana al progetto HENIX sui nanofluidi
Inizierà a settembre HENIX (Enhanced Nano-Fluid Heat Exchange), un progetto integrato del 7°PQ che vede la partecipazione di 11 partners europei ed uno israeliano, per una durata totale di 42 mesi ed un costo totale di più di 8Meuro. Il Consorzio, coordinato dalla impresa inglese Thermacore, è composto da 4 PMI (tra cui l’italiana ISIS), 1 grande industria, 3 Università e due Istituti di ricerca. Tra questi ultimi ENEA, che partecipa con ben tre diversi Dipartimenti (ACS, FIM e TER).
Obiettivo del Progetto HENIX è l’implementazione e il trasferimento tecnologico ad impianti pilota dei risultati ottenuti sui nanofluidi refrigeranti a livello di prove di laboratorio. Si è infatti osservato un miglioramento nell’efficienza degli scambi termici a seguito dell’introduzione di nanoparticelle in fluidi. L’esito positivo delle attività progettuali stimolerà ed accelererà l’applicazione a livello industriale di una nuova generazione di scambiatori di calore, riducendone consumi energetici e costi complessivi.
Info

Inaugurazione del International Iberian Nanotechnology Laboratory
A luglio è stato inaugurato a Braga (Portogallo) l’International Iberian Nanotechnology Laboratory (INL), dedicato interamente alle nanotecnologie, frutto di una iniziativa congiunta tra i Governi Portoghese e Spagnolo. INL sarà pienamente operativo nel 2010 quando dovrebbe raggiungere un personale di circa 400 persone (200 ricercatori) ed un’area adibita ad uffici e laboratori di circa 20.000 m2.
L’iniziativa è volta ad unire le risorse dei due paesi in un settore considerato strategico al fine di sostenerne lo sforzo e migliorarne il posizionamento competitivo. Le attività del Centro sono focalizzate su 4 aree tematiche: nanomedicina, monitoraggio ambientale, qualità alimentare, sicurezza. INL ha già attivato collaborazioni con importanti centri di ricerca ed università in Europa, Nord America and Asia, quali il Max Planck Institute (Germania), il National Institute of Materials Science (Giappone), il Massachusetts Institute of Technology (USA) e diversi altri.
E’ aperta la selezione a livello internazionale di ricercatori qualificati da inserire nel centro.
Info

Indagine FramingNano sulla regolamentazione delle nanotecnologie
Il progetto FramingNano, coordinato da AIRI/Nanotec IT, è dedicato a favorire un dialogo sui temi della regolamentazione e governance delle nanotecnologie, al fine di promuoverne uno sviluppo sicuro e responsabile. A tal fine è in corso un’indagine, basata sulla metodologia Delphi, il cui obiettivo è quello di raccogliere, attraverso un questionario, le opinioni dei diversi portatori di interesse (stakeholders), provenienti dal mondo industriale, accademico, istituzionale e della società civile, sulle principali problematiche ed i possibili modelli di regolamentazione e governance di questo settore in modo da definire un “Action Plan” da proporre alla Commissione Europea. Il questionario, con le indicazioni per la partecipazione all’indagine, è disponibile sul sito del progetto sul quale sono reperibili anche notizie e documenti dedicati a questa tematica continuamente aggiornati.
Questionario Delphi
Info

Forum Italia-Cina sulle nano tecnologie
Si è svolta dal 21 al 27 giugno la missione di operatori italiani nel settore delle bio e nano tecnologie in Cina, organizzata dal’Istituto per il Commercio Estero (ICE) con la collaborazione di AIRI/Nanotec IT e Assobiotec.
Alla missione, che prevedeva workshop, incontri e visite con operatori cinesi attivi in questo settore nei distretti di Shangai ed Honk Kong, hanno partecipato diverse aziende ed Università italiane oltre ai rappresentanti di ICE e delle due Associazioni. L’evento ha messo in risalto le importanti attività in corso in Cina in questi settori e le potenzialità di collaborazione tra i diversi paesi.
I programmi dei workshop sono scaricabili da questo sito, ulteriori informazioni e dettagli possono essere richiesti direttamente ad AIRI/Nanotec IT.
Workshops program

Nuovi rapporti ObservatoryNano
Il sito del progetto FP7 ObservatoryNano: Osservatorio Europeo sulle Nanotecnologie, è stato da poco aggiornato con i rapporti che riportano i risultati del primo anno di attività circa gli sviluppi scientifici e tecnologici delle nanotecnologie in 11 settori applicativi e sui temi della regolamentazione, sull’impatto dei nano materiali sulla salute dell’uomo e l’ambiente, sugli aspetti etici delle nanotecnolologie.
AIRI/Nanotec IT, in qualità di responsabile dei WPs relativi ha curato la preparazione di due di tali rapporti: “Application of nanotechnologies in the Textile sector” e "Developments in Nanotechnologies Regulation and Standards”.
Info

Prossime iniziative ICE in Giappone
ICE, in collaborazione con AIRI/Nanotec IT, organizzerà per il terzo anno consecutivo la partecipazione italiana alla fiera giapponese Nanotech2010, uno dei principali eventi dedicati alle nanotecnologie a livello mondiale, che si svolgerà a Tokyo dal 17 al 19 febbraio 2010. Diverse le iniziative che verranno avviate a supporto delle organizzazioni partecipanti, tra le quali la presenza di uno stand Italia, la diffusione di materiale promozionale dei partecipanti, l’organizzazione di eventi di networking dedicati. Eventuali segnalazioni di interesse possono essere inoltrate fin da ora a AIRI/Nanotec IT.
Info

Iniziative di formazione sull’innovazione
Verranno organizzate a fine ottobre a Milano due giornate di formazione dedicate rispettivamente al “Strategic roadmapping”, che suggerisce una metodologia per allineare le dinamiche di mercati, prodotti e tecnologia alle strategie aziendali e di “Technology Intelligence” che propone un processo che aiuti le aziende ad identificare le opportunità tecnologiche e le minacce che potrebbero influire sullo sviluppo delle attività aziendali.
L’iniziativa è promossa da Strategie&Innovazione e University of Cambridge.
Info

OECD lancia un database di ricerca sulla sicurezza nella fabbricazione di nanomateriali
L'OECD, ha sviluppato un database che riunisce i progetti di ricerca rivolti ai temi dell'ambiente, della salute umana e della sicurezza nella fabbricazione di nanomateriali.
Tale attività fa parte delle iniziative volte a promuovere la cooperazione internazionale riguardante gli aspetti della salute umana e della sicurezza ambientale nella fabbricazione di nanomateriali,
Obiettivo del database è aiutare i ricercatori ad identificare le lacune della ricerca ed a promuovere futuri progetti di collaborazione.
Info

I nanotubi di carbonio potrebbero migliorare la prestazione dei neuroni
NEURONANO è un progetto scientifico multidisciplinare, condotto da Maurizio Prato e Laura Ballerini (Università Trieste) in collaborazione con l'Università di Anversa (B) e con l'Ecole Polytechnique Federale di Losanna (CH), per sviluppare la nanoingegneria neuronale, integrando le Neuroscienze, la Scienza dei Materiali, la Nano e la Microtecnologia. L'obiettivo principale del progetto NEURONANO è quello di integrare i nanotubi di carbonio (CNT) con la tecnologia di un sistema a multielettrodi (MEA) per sviluppare una nuova generazione di biochips in grado di riparare i tessuti danneggiati del sistema nervoso centrale (CNS).
(Nature Nanotechnology Vol.4, Feb. 2009)
Info

Sistemi di nanofili per la rivelazione di fotoni
Ricercatori Italiani stanno studiando l'elevatissima sensibilità all'energia dei nanofili di Nitruro di Niobio alle temperature criogeniche alle quali si comportano da superconduttori. In questi nanofili gli elettroni di conduzione presentano la rimarchevole proprietà che può essere indotta una fase di transizione tra lo stato di superconduziione e lo stato resistivo mediante l'assorbimento di una energia molto bassa, 0.25 eV, corrispondente ad un singolo fotone con una lunghezza d'onda di 5 μm.
I nanofili superconduttori possono essere usati per produrre rivelatori a banda larga di elevate prestazioni ad un singolo fotone, operanti alle lunghezze d'onda dell'infrarosso-visibile, che possono rendersi utili in applicazioni diverse, quali la comunicazione quantica, la crittografia quantica, la fluorescenza in campo biomedico e time-resolved e la produzione di immagini in 3D.
Il lavoro è stato eseguito dagli Istituti di Cibernetica e di Fotonica e Nanotecnologie del CNR e dall'Università di Salerno, ed è stato finanziato nell'ambito del progetto EU "Sinphonia", NM4-CT-2005-016433.
Info

Forum della Ricerca e dell’Innovazione
Si terrà nel mese di maggio (7-10, 14,22,29 maggio 2009) la seconda edizione del Forum organizzato dall’Università degli Studi di Padova, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
Si tratta di un evento internazionale con workshop, incontri, dibattiti dedicati alla ricerca scientifica e l’importanza del suo legame con l’impresa ed il mondo produttivo.
L’evento è organizzato in sessioni/giornate dedicate a diverse tematiche: Economia e Tecnologia dei Servizi, Futuro di Internet e Media, Energia e Ambiente, Biotech e Nanotech, con la presenza di università, imprese e istituzioni che operano nei mercati strategici di riferimento.
AIRI/Nanotec IT collabora con l’Università di Padova per l’organizzazione della sessione "Nanotecnologie: analisi di un settore emergente", prevista per il 29 maggio.
Informazioni e programma

Call for paper Euronanoforum 2009
La Conferenza Euronanoforum 2009 è la quarta edizione di una serie di conferenze sulle nanotecnologie organizzate dalla Commissione Europea. L’evento si svolgerà dal 2 al 5 giugno 2009 a Praga, in corrispondenza con la Presidenza EU della Repubblica Ceca.
L’edizione 2009 ha come tematica le Nanotecnologie per lo sviluppo sostenibile e prevede la partecipazione di speakers di rilievo a livello internazionale, una importante area espositiva e diversi eventi collaterali. Diversi i partecipanti italiani inseriti all'interno del programma.
deadline per last minute posters : 15 maggio.
Info

Regolamentazione e governance delle nanotecnologie: il rapporto FramingNano
Pubblicato il primo rapporto del progetto europeo FramingNano, dal titolo "Mapping Study on Regulation and Governance of Nanosciences & Nanotecnologies". dedicato a fornire un quadro delle attività in corso in Europa e nel mondo sul tema della "nanoregolamentazione".
Lo studio analizza in maniera sintetica le implicazioni sociali (Ethical, Legal, Social Issues - ELSI) e gli aspetti legati ai potenziali rischi (Environment, Health and Safety issues - EHS) alla base delle discussione in corso sulla nanoregolamentazione e quindi presenta diversi aspetti legati a questa tematica: inziative relative all'applicazione della regolamentazione attuale ai nanomateriali, misure volontarie attivate da parte di industrie, istituzioni e altri soggetti, attività in corso sugli standards per le nanotecnologie.
Lo studio riporta infine un'analisi delle posizioni in materia di nanoregolamentazione di numerose organizzazioni, appartenenti alle diverse tipologie di stakeholders: istituzioni, industria, ricerca e società civile.
Scarica il rapporto

Sito del progetto

Convegno Legambiente su nanotecnologie
Si terrà a Milano il 27 aprile (Palazzo Giureconsulti, P.zza Mercanti 2) il convegno "Vivere e lavorare con le Nanotecnologie" organizzato da Legambiente in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano
L'incontro si svolgerà con una tavola rotonda tra le istituzioni, i sindacati e gli ambientalisti per discutere le misure normative necessarie per regolamentare in modo adeguato le diverse fasi del ciclo di vita
dei nuovi "nanoprodotti". Durante l'incontro Legambiente presenterà il proprio position paper sulle nanotecnologie.
Info

CNR-TASC coordina la piattaforma europea Nanoscience Foundries and Fine Analysis
Al fine di rilanciare un forte impatto sistemico sul tessuto produttivo delle scienze e delle tecnologie che si spingono fino alla scala atomica, nasce il progetto FP7 NFFA: Nanoscience Foundries and Fine Analysis. Si tratta di un Design Study per la definizione di una struttura di ricerca distribuita di interesse pan-europeo dedicata alle tecnologie di micro-nano-fabbricazione congiunte alle metodologie dell’analisi fine della materia. Il progetto è coordinato dal Laboratorio Nazionale TASC del CNR-INFM e vede la partecipazione di Austria, Svizzera, Spagna e Inghilterra. E’ stato attivato sul sito del progetto un questionario aperto a tutti gli operatori nel settore delle micro e nanotecnologie, dedicato a raccogliere le esigenze in materia di infrastrutture per le nanoscienze, ed in tal modo contribuire alla definizione di strutture qualificate e competitive per la ricerca scientifica e tecnologica interdisciplinare in Italia ed in Europa.
Info

Impatto dei nanomateriali sul sistema immunitario
E’ stato da poco avviato il progetto FP7 Nanommune, che conivolge ricercatori da Svezia, Finlandia, Germania, Inghilterra, Svizzera e Stati Uniti per studiare i potenziali effetti negativi dei nanomateriali ingegnerizzati sul sistema immunitario. Il progetto è coordinato dal Institute of Environmental Medicine svedese, con una durata di 3 anni ed un budget complessivo di circa 3,4Meuro.
Info

Sviluppo responsabile delle nanotecnologie: il progetto FramingNano
E' iniziato a maggio 2008 il progetto Europeo FramingNano "An International multi-stakeholder dialogue platform to regulatethe development of Nanosciences and Nanotechnologies (NS&T)", un'azione di supporto (SA) nell'ambito del programma "Science in Society" del 7° Programma Quadro (PQ7), alla quale partecipano partners provenienti da 6 paesi Europei e coordinata da AIRI/Nanotec IT.
Obiettivo del progetto è quello di elaborare, attraverso un dialogo che consenta di tener conto di aspettative ed esigenze dei diversi portatori di interesse coinvolti nelle nanotecnologie (ricerca, industria. policy makers, società civile), una proposta per un piano di azione il quale, con indicazioni e raccomandazioni a diversi livelli, assicuri che lo sviluppo di queste tecnologie avviene in maniera responsabile e con beneficio per gli individui e la società. regolamentazione e govenance delle nanotecnologie a livello europeo e mondiale.
Info

Governare le nanotecnologie: secondo numero della Newsletter FramingNano
E' stato da poco pubblicato il secondo numero della Newsletter del progetto europeo FramingNano "An International multi-stakeholder dialogue platform to regulate the development of Nanosciences and Nanotechnologies (NS&T)" coordinato da AIRI/NanotecIT e dedicato al tema della regolamentazione e governance delle nanotecnologie.
Scarica la Newsletter

Consultazione con esperti europei sullo sviluppo delle nanotecnologie
Nell’ambito del progetto europeo ObservatoryNano, European Observatory on Nanotechnologiesè stata avviata una consultazione rivolta ad esperti europei nel campo delle nanotecnologie, al fine di raccogliere informazioni ed opinioni sullo sviluppo delle nanotecnologie e le sue implicazioni a livello sociale ed economico.
Sono disponibili sul sito del progetto due questionari, uno legato agli aspetti scientifici e l’altro agli aspetti economici, per valutare l’impatto delle nanotecnologie negli 11 settori tecnologici ai quali fa riferimento il progetto (Aerospace, automotive and transport; Agrifood; Chemistry and materials; Construction; Energy; Environment; Health, medicine and nanobio, ICT, Security, Textiles).
AIRI/Nanotec IT è tra i partners del progetto, con un ruolo in particolare per l’analisi dell’impatto delle nanotecnologie nel settore tessile dal punto di vista tecnologico e per analizzare e monitorare lo sviluppo di regolamentazione e standards per le nanotecnologie.
Info

Osservatorio europeo sulle nanotecnologie
Il progetto europeo del 7° PQ ObservatoryNano è una “support action” della durata di 4 anni, con un cospicuo finanziamento da parte della EU (4Meuro), a cui partecipano 16 partners provenienti da 10 Paesi Europei.
La missione del progetto è quella di creare un Osservatorio Europeo sulle nanotecnologie, che fornisca una analisi di tipo scientifico ed economico, completa, circa l’impatto delle nanotecnologie nei settori tecnologici piu’ importanti ed informare e promuovere il dialogo con i “decision makers” e gli altri portatori di interesse al fine di definire azioni che permettano di generare dallo sviluppo delle nanotecnologie il massimo dei benefici dal punto di vista sociale ed economico.
Il progetto prevede una rigorosa metodologia per l’analisi degli sviluppi scientifici del settore, con l’appoggio di diverse agenzie internazionali (tra cui OECD, EPO, ISO e diverse European Technology Platforms) per il reperimento di informazioni ed il confronto con esperti sulle tecnologie considerate. Una parte rilevante dell’attività è dedicata anche agli aspetti sociali, etici e alle tematiche della sicurezza e salute dell’uomo e dell’ambiente in relazione allo sviluppo di queste tecnologie.
Airi/Nanotec IT è uno dei partner del progetto e si occuperà di due aspetti in particolare: il tema della regolamentazione delle nanotecnologie, lo sviluppo e l’applicazione delle nanotecnologie nel settore tessile.
Info

Newsletter Nanotec IT
E' disponibile on-line l'ultimo numero di Newsletter Nanotec IT, con articoli da DEFRA (UK), ENI, ENEA, The Innovation Society (Switzerland), ISPESL, Politecnico di Torino, Università di Perugia-ECNP, Università di Firenze-CSGI, Xeptagen e numerose altre informazioni e notizie sulle nanotecnologie in Italia e nel mondo.
Info

Cresce la proposta di formazione sulle nanotecnologie
Diversi i Master di primo e secondo livello attivati dalle Università Italiane esplicitamente dedicati alle nanotecnologie. Tra questi i corsi in : Nanobiotecnologie (Università di Genova), Nanotecnologie dei materiali polimerici (Università di Perugia), Compositi e nanotecnologie per l’aerospazio (Università di Roma La Sapienza), Tecnologie per la micro e la nanoelettronica (Università di Roma La Sapienza), Nano e microsistemi – NEMS/MEMS (Università di Trento), Interuniversity Master in Nanotechnologies (CIVEN, Veneto Nanotech), Tecniche avanzate di imaging e nano fabbricazione nelle scienze dei materiali (Università del Salento).
Informazioni dettagliate sono disponibili sui siti delle singole Università.

Workshop Italia-Svezia su nanotecnologie
Si è tentuo il 13-14 Ottobre 2008 vicino a Stoccolma, il “Italian-Swedish Workshop on Nanoscience and Nanotechnology”, promosso dal Dipartimento di Materiali Funzionali del Politecnico di Stoccolma (Royal Institute of Technology-KTH) per la parte svedese, dall’Ufficio Scientifico dell’Ambasciata d’Italia e dal CNR - Istituto di Struttura della Materia per la parte italiana. I relatori dei due paesi si sono alternati per presentare in dettaglio lo stato attuale della ricerca in Svezia e in Italia in diversi settori, tra i quali Nanomateriali, Nanomagnetismo, fotonica ed elettronica, Nanobiotecnologie.
Dal confronto tra i due paesi è emerso che, in generale, la ricerca in questo campo in Italia è di altissima qualità, ma notevolmente più dispersa e non collegata direttamente alle applicazioni come in Svezia.
Info

Call for papers Nanotec 2009
Il Convegno Nanotec2008.it ha fornito, attraverso i contributi di esperti sia italiani che stranieri, un ampio quadro circa lo stato dell’attività di R&S e delle applicazioni delle nanotecnologie e le loro potenzialità. Ampia è stata la partecipazione di esponenti del mondo della ricerca e di quello delle imprese i quali hanno apprezzato la possibilità di un confronto volto ad incoraggiare nuove applicazioni industriali di queste tecnologie abilitanti. Forte del successo ottenuto, il Convegno si ripropone nel 2009 con obiettivi, contenuti e finalità ampliati, ma mantenendo il taglio application oriented che ha contraddistinto l’evento 2008. AIRI/Nanotec IT, Veneto Nanotech, e Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) cureranno l’organizzazione dell’evento.
Sono previste sia sessioni orali che poster. Informazioni dettagliate su come inviare un contributo sono disponibili sul sito del Convegno.
Info

Convegno Legambiente-NanoCap su nanotecnologie
Nell'ambito del progetto europeo NanoCap (Nanotechnology Capacity Building) si terrà il 20 novembre a Milano il convegno Nanotecnologie: ambiente e sicurezza, organizzato da Legambiente, partner italiano del progetto. Il Convegno mira ad approfondire il dibattito sul potenziale impatto positivo e negativo delle Nanotecnologie sull’ambiente e sulla salute dell'uomo, ed affrontare aspetti quali l ’informazione del pubblico e la comunicazione ai consumatori riguardo allo sviluppo di queste tecnologie.
Info

Nanochallenge and Polymer Challenge 2008
Nanochallenge and Polymerchallenge 2008 è una competizione internazionale promossa da Veneto Nanotech che mette in palio un premio di €600.000. L’obiettivo è quello di premiare le migliori proposte di progetto “start-up” sulle nanotecnologie e sui materiali polimerici e farli diventare delle effettive attività di business. La competizione è una opportunità unica per chiunque, nel mondo, ha sviluppato innovazioni di grande originalità e impatto nei due settori suddetti per fondare una società operante in Italia.
La Competizione è alla sua 4a edizione, ed è supportata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo and Price Water House Coopers. La finale della competizione avverrà a Novembre 2008.
Info

Presentazione nuovo bando FP7-NMP
Si terrà il 14 novembre 2008 la giornata di lancio del terzo bando NMP - Nanosciences, Nanotechnologies, Materials & New Production Technologies, organizzata da APRE per conto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. L’evento sarà occasione per presentare il terzo bando NMP in uscita il prossimo 19 Novembre.
Info

Nanotecnologie contro l’Alzheimer
Al via il Progetto NAD (Nanoparticles for therapy and diagnosis of Alzheimer Disease) che prevede l’uso di nanoparticelle per la diagnosi e la terapia della malattia di Alzheimer. La ricerca, del costo 14,6 millioni di euro in 5 anni, è finanziata dal Settimo Programma Quadro dell’Unione Europea e coinvolge diciannove centri di ricerca europei. L’Università di Milano-Bicocca è capofila del Progetto.
Info

Nuovo corso di laurea in Nanotecnologie a Roma
Sono ancora aperte le iscrizioni al nuovo Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria delle nanotecnologie industriali, organizzato dal CNIS (Centro di Ricerca per le Nanotecnologie appicate all’Ingegneria della Università di Roma “La Sapienza”). Il corso prevede tre orientamenti: Tecnologie e Progettazione , Biotecnologie, Elettronica, ed ha come obiettivo la formazione di professionisti nel settore delle micro/nanotecnologie e competenze specifiche di tipo ingegneristico finalizzate alla progettazione, allo sviluppo e all'ottimizzazione di dispositivi, materiali, processi e sistemi nanostrutturati e/o ottenuti mediante l'uso di nanotecnologie per applicazioni nei diversi ambiti dell’Ingegneria industriale ed elettronica.
Il corso è aperto a laureati di I livello in Ingegneria Chimica, Elettrica, Elettronica, Meccanica.
Info

Seminario del Prof. Morinobu Endo a Padova
Si svolgerà martedì 23 settembre 2008, alle ore 17.00, nell’Aula Magna dell’Università di Padova – Palazzo del Bo (via 8 Febbraio 2), la conferenza del Prof. Morinobu Endo della Facoltà di Ingegneria della Shinshu University (Giappone), su “Carbon Nanotubes: Current and Future Application, and Safety for Success“.
Il Prof. Endo è considerato tra gli scopritori dei nanotubi di carbonio e proprio per la sua decennale attività di ricerca e studio in tale ambito è candidato al Premio Nobel.
La conferenza è organizzata dal Veneto Nanotech con il patrocinio e collaborazione dell’Università di Padova.
Info

Interuniversity Master in Nanotechnologies
Sono aperte le iscrizioni alla sesta edizione, a.a 2008/2009, dell’Interuniversity Master in Nanotechnologies (IMN) organizzato da CIVEN (Coordinamento Interuniversitario Veneto per le Nanotecnologie), con il supporto di Veneto Nanotech, della Regione del Veneto e della Fondazione Cassamarca. L'IMN, avviato nel 2004, è uno dei primi master europei "generalisti" sulle nanotecnologie, ossia con un percorso tecnico-educativo fortemente multidisciplinare. Il corso, in lingu inglese, prevede un corpo docente formato da esperti a livello nazonale ed internazionale.
Il termine per l’invio della domanda di ammissione è il 21 novembre 2008, i corsi e le attività di stage si terranno da gennaio a novembre 2009.
Info

Nanoforum 2008
Si svolgerà il 17 e 18 settembre la quarta edizione di Nanoforum, fiera-convegno che si propone cone punto d’incontro per far conoscere le possibilità offerte dalle nanotecnologie e favorire i processi di trasferimento tecnologico dal mondo della ricerca a quello imprenditoriale.
Info

NanoEurope Conference
Si svolgerà a St. Gallen, in Svizzera dal 16 al 17 settembre 2008 la sesta edizione di NanoEurope, evento dedicato all’applicazione e commercializzazione delle nanotecnologie, con un’ampia offerta espositiva ed una parte congressuale dedicata ai seguenti temi: Commercialisation Strategies & Investment Know-how for Manager Multifunctional Textiles, Nanobased Electronic and Sensor Systems , Systems with Functionalized Surfaces. and Structures.
All’interno dell’evento si svolgerà inoltre la quarta edizione di NanoRegulation Conference 2008, convegno dedicata alla regolamentazione e gestione dello sviluppo delle nanotecnologie.
Info

Convegno finale del progetto Nanomat
Si è svolto a giugno l’evento conclusivo del progetto Nanomat, iniziativa sviluppata con il contributo dalla Regione Piemonte e dell’Unione Europea, per la sperimentazione e la diffusione delle nanotecnologie nel territorio piemontese. L’attività, coordinata da ASP (Associazione per lo Sviluppo Scientifico e Tecnologico del Piemonte), ha portato alla realizzazione di un Centro di Competenza sulle nanotecnologie applicate ai materiali compositi polimerici, ai materiali compositi magnetici, ai rivestimenti innovativi, ai materiali per l’industria tessile ed ai biomateriali. Dettagliate informazioni sui risultati, le attività e gli attori coinvolti sono disponibili nel sito del progetto.
Info

Nanotubi per la produzione di idrogeno
Ricercatori della Penn University hanno sviluppato un metodo innovativo ed efficiente per produrre idrogeno da utilizzare come combustibile. Il sistema utilizza un diodo fotoelettrochimico, realizzato mediante nanotubi a base di biossido di titanio e di ossido di rame, che sfrutta l’energia solare per dare luogo alla separazione di idrogeno ed ossigeno dall’acqua.
Il sistema risulta fotostabile (non si degrada con l’uso) e secondo i ricercatori con la ricerca in corso potrebbe raggiungere efficienze dell’ordine del 5-10%.
Info

COPENMIND 2008
AIRI/ Nanotec IT è partner di COPENMIND (Copenhagen Exibition of Research, Technology, Innovation), evento globale che ha l'obiettivo di facilitare la condivisione di conoscenze sui temi della ricerca, tecnologia ed innovazione tra università e aziende di tutto mondo. Più di 100 le università che avranno uno spazio espositivo all'evento, e circa 4000 i rappresentati industriali attesi. La prima edizione di COPENMIND si terrà dall’1 al 3 settembre 2008 , sulla tematica "Cleantech".
Info

NSTI Nanotech 2008
Si è svolta dal 1 al 5 giugno a Boston la fiera internazionale NSTI, uno dei più importanti eventi a livello internazionale sulle nanotecnologie. Anche quest'anno l'Istituto per il Commercio con l'Estero (ICE), con la collaborazione di AIRI/Nanotec IT, ha promosso la partecipazione della delegazione italiana mediante uno spazio dedicato all'interno della fiera e l'organizzazione di diverse attività di networking e promozione della presenza italiana. Oltre ai rappresentanti ICE ed AIRI/Nanotec IT, hanno partecipato alla delegazione diversi centri di ricerca, università ed imprese nazionali.
Info
Exhibitors

Italia - India Forum su Biotecnologie & Nanotecnologie
Nella settimana dal 17 al 22 aprile, si è tenuto in India, a New Delhi (17-18) e Bangalore (21-22), l’Italia – India Forum, con l’obiettivo di esplorare le possibilità di collaborazione tra i due paesi nei settori delle bio- e nano- tecnologie. Il Forum è stato promosso dall’Istituto per il Commercio con l’Estero (ICE) il quale per l’organizzazione si è avvalso della collaborazione di AIRI/Nanotec IT, per le nanotecnologie, e di ASSOBIOTEC, per le biotecnologie. La delegazione italiana era piuttosto numerosa, con la presenza di diversi centri di ricerca, parchi scientifici e tecnologici ed imprese.
Info

Commissione Attali per le nanotecnologie
Nel suo rapporto sullo politiche ed azioni per il rilancio dell'economia francese la Commissione Attali ("Commission pour la libération de la croissance française", presieduta da Jacques Attali), evidenzIa l'importanza delle nanotecnologie per lo sviluppo del paese, propone di dedicare investimento massicci e favorire l'incremento sia della ricerca pubblica sia della ricerca privata in questo settore.
Info

Primo bando del distretto del Lazio sulle bioscienze
La Regione Lazio ha dato il via al distretto tecnologico delle Bioscienze, a seguito dell’accordo con MUR e MSE, con un finanziamento (da erogare su bando) di 37 Meuro, a cui si aggiungono fondi (CIPE) per 10, 4 Meuro.
Le tematiche prioritarie sono: farmaceutica, diagnostica e dispositivi medici, neuroscienze, bio – e nano – tecnologie, qualità e sicurezza degli alimenti, ITC per biomedicina e servizi sanitari.
Il Lazio è la seconda regione italiana, - dopo la Lombardia – per numero di industrie (97 farmaceutiche e 1.889 biomedicali) e di addetti (rispettivamente 14.581 e 3.748 addetti).
Il primo bando del distretto ha destinato dieci milioni di euro per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle tematiche prioritarie sopraindicate.
Il formulario del bando è compilabile online fino al 25 Luglio 2008.
Info

Nanochallenge and Polymerchallenge2008
Anche quest'anno è in corso la selezione di idee innovative nel settore delle nanotecnologie e dei materiali polimerici e compositi nell'ambito della businees plan competiton Nanochallenge and Polymerchallenge2008, che mette in palio due gran premi da 300.00 euro per finanziare l’avvio di imprese tecnologiche in Italia.
Possono partecipare a Nanochallenge and Polymerchallenge 2008 team provenienti da tutto il mondo, composti da almeno due persone e che abbiano sviluppato un’idea innovativa di business ad alto contenuto tecnologico. L’iscrizione on line è gratuita e i team finalisti saranno ospitati a Padova a spese degli organizzatori.
La deadline per la registrazione on-line e l’invio dei progetti è il 21 luglio 2008.
Info

National Nanotechnology Initiative budget 2009
L’ente coordinatore della NNI, il Nanoscale Science, Engineering, and Technology (NSET) Subcommittee, ha da poco pubblicato un rapporto che sintetizza le attività previste e presenta le richieste di budget per l’anno 2009 delle 25 agenzie federali collegate alla iniziativa americana per le nanotecnologie.
Info

Bando Fondazione Cariplo per materiali avanzati
La Fondazione Cariplo ha stanziato 5 milioni di euro per il finanziamento di progetti di ricerca scientifica e tecnologica su materiali avanzati nell’ambito di alcune particolari aree tecnologiche, tra cui i materiali micro e nanostrutturati (diersi tipi di compositi, materiali innovativi per: componenti elettronici, dispositivi e sistemi biomedicali, dispositivi per applicazioni energetico-ambientali, materiali per la conservazione dei beni culturali, materiali micro e nanostrutturati).
Tra i requisiti richiesti, i progetti dovranno avere durata pluriennale, essere caratterizzati da un approccio precompetitivo, richiedere un contributo non inferiore ai 100000euro e non superiore al 50% del costo totale. La scadenza del bando è il 30 aprile 2008.
Info - http://www.fondazionecariplo.it/portal/upload/ent3/1/ricerca%20materiali%20avanzati.pdf

Finanziamenti F.A.R. per ricerca industriale nelle nanotecnologie
E’ stato da poco pubblicata in Gazzetta Ufficiale l’ammissione al finanziamento dal Fondo per le Agevolazioni della Ricerca (FAR.) di due progetti afferenti anche alle nanotecnologie, per uno stanziamento totale (diviso tra contributo di spesa e credito agevolato) di circa 7Meuro. Si trattà di progetti di ricerca industriale, sviluppo precompetitivo e formazione presentati da due imprese: il primo riguarda materiali nanostrutturati multifunzionali per la realizzazione di finestre elettromagnetiche, con durata di 36 mesi; il secondo l’estensione delle competenze dell'impresa dalla metalmeccanica ai materiali polimerici compositi ed alle nanotecnologie, per applicazioni nel settore del packaging, con durata di 40 mesi.
Info

Codice di condotta EC sulle nanotecnologie
In considerazione dell’importanza di garantire uno sviluppo delle nanotecnologie che garantisca un impatto positivo a livello economico, sociale e ambientale, la Commissione Europea ha realizzato
e proposto agli stati membri un “Code of Conduct” sulle nanotecnologie. Il Codice fornisce indicazioni ed invita gli stati membri, i centri di ricerca, le imprese ad intraprendere azioni concrete verso uno sviluppo ed un utilizzo sicuro e responsabile di queste tecnologie.
Info

Nanofun-poly event
The 4th Annual Conference on Nanostructured Polymers and Nanocomposites (NANOFUN-POLY 4) has been held in Rome from 16 to 18 of April 2008. This is the 4th Annual Conference organized in the framework of the European Network of Excellence NANOFUN-POLY and will attract the main researchers working on Polymer Nanotechnologies.
Info

Iniziative sugli aspetti etici, sociali e legali delle nanotecnologie
E' stato inaugurato a novembre all'interno della struttura di ECSIN (European Center for the Sustainable Impact of Nanotechnologies), il nuovo ufficio del CIGA (Centro interdipartimentale di ricerca e servizi per le decisioni giuridico-ambientali e la certificazione etica d'impresa). Obiettivo del Centro è svolgere attività di ricerca sulle implicazioni etiche e sociali e sulla regolamentazione delle nanotecnologie.
Tra le prime iniziative del Centro l'organizzazione dell'evento "Managing the Uncertainty of Nanotechnologies. Challenges to Law, Ethics and Policy Making", che si terrà a Rovigo il 22/23 maggio.
Info

NanoItalTex 2007
Nei giorni 21 e 22 novembre si è tenuto a Milano presso il Palazzo Affari ai Giureconsulti, il convegno "NanoItalTex 2007- Nanotecnologie, e altre tecnologie emergenti, per tessile e abbigliamento: R&S, marketing, finanziamento dell’innovazione, formazione" organizzato da Airi/Nanotec IT e TexClubTec.
Il convegno, arrivato alla terza edizione, ha suscitato anche quest’anno un notevole interesse, come conferma la partecipazione di più di 200 delegati, provenienti da industria, centri di ricerca ed Università, Associazioni di settore ed istituzioni, i circa 50 interventi orali e 20 presentazioni posters, la presenza di diversi giornalisti provenienti sia da riviste di settore sia da quotidiani nazionali.
Gli atti del Convegno saranno a breve pubblicati in formato elettronico e potranno essere richiesti direttamente ad AIRI/Nanotec IT o TexClubTec.
Info

Possibilità di collaborazione nelle nanotecnologie
Lo scorso 14 dicembre 2007 è stato inaugurato a Los Angeles (USA), presso l’Università di California Los Angeles (UCLA), il California NanoSystem Institute (CNSI). L’attività di ricerca del nuovo Istituto coprirà uno spettro molto ampio di tematiche. In particolare: energie rinnovabili; nanotecnologie ambientali e nanotossicologia; nanobiotecnologie e biomateriali: nanomeccanica e nanofluidica; nanoelettronica e fotonica. Tra gli obiettivi principali dell’Istituto vi è anche quello di promuovere la collaborazione tra università e imprese al fine favorire il trasferimento sul mercato dei risultati delle ricerche nel campo delle nanoscienze e nanotecnologie. La collaborazione è aperta anche ad aziende al di fuori degli USA e nella primavera prossima il direttore del Centro, Prof David Lundeberg, sarà anche in Italia per far conoscere il CNSI e la sua attività.
Maggiori informazioni possono essere trovate sul sito www.cnsi.ucla.edu o contattando losangeles@losangeles.ice.it, che ha segnalato la notizia, o info@nanotec.it.

Vincitori italiani al premio Cartesio
Il progetto Synnanomotors (fp6) è tra i vincitori del “Descartes Prize for Transnational Collaborative Research” al European Science Award, la cui cerimonia di premiazione si è svolta il 12 marzo a Bruxelles.
Nel consorzio, guidato dall’Università di Edinburgo, sono presenti Fabio Biscarini del CNR e Francesco Zerbetto dell’Università di bologna, entrambi afferenti al Laboratorio delle Rete Alta Tecnologia dell'Emilia-Romagna NANOFABER.
Il progetto riguarda lo sviluppo di motori molecolari per molteplici applicazioni, tra cui sistemi per il trasporto di farmaci nel corpo e nuovi sistemi di data storage.
Info

Call for User Proposals: High-Impact Nanoscience Research
The Center for Nanophase Materials Sciences (CNMS) at Oak Ridge National Laboratory (ORNL) is soliciting proposals for user-initiated nanoscience research that will make effective use of CNMS facilities and staff expertise. The CNMS nanoscience research program provides users with access to a capabilities for design, synthesis, characterization, and theory/modeling/simulation in order to carry out studies that will significantly advance understanding of nanoscale phenomena and develop functional nanomaterials systems. Access is provided at no cost to users, for research that is in the public domain and intended for publication in the open literature. Scientifically high-impact proposals are sought that take advantage of any of following CNMS research capabilities Macromolecular Nanomaterials, Catalytic Nanosystems, Functional Hybrid Nanostructures, Scanning Probes & Nanoscale Physics, Electron Microscopy, Neutron & X-ray Scattering, Nanomaterials Theory Institute, Bio-Inspired Nanomaterials, Nanofabrication Research Laboratory.
Info

Nuovo piano strategico NNI
E’ stato pubblicato a dicembre, a tre anni dall’edizione precedente, il nuovo piano di azione della National Nanotechnology Initiative americana. Il documento delinea gli obiettivi e le priorità dei prossimi anni per lo sviluppo delle nanotecnologie negli USA, fornendo indicazioni sia dal punto di vista scientifico sia relativamente alla gestione, supporto e coordinamento delle diverse agenzie, istituzioni ed organizzazioni impegnate nel settore.
Info

Nanofibre per realizzare nanocompositi
E’ noto che l’inserimento di nanoparticelle in una matrice polimerica può permettere il miglioramento di diverse proprietà strutturali e funzionali del materiale. Ricercatori di alcuni centri di ricerca di Clevaland (USA) e dell’Insitute for Polymer Research di Teltow (Germania) hanno sviluppato un nuovo metodo per la preparazione di “polymer/nanofibre composites” basato sulla creazione di un reticolo di nanofibre (mediante un processo sol-gel) che viene successivamente riempito con il polimero scelto. Tale approccio potrebbe permettere di migliorare la dispersione della nanostruttura nel polimero e rendere possibile l’uso di componenti normalmente immiscibili.
Info

Anisotropia magnetica di nanofili di platino
Ricercatori del International Centre for Theoretical Physics (ICTP), INFM Democritos National Simulation Center e SISSA di Trieste, insieme a ricercatori russi, svedesi e argentini hanno pubblicato nell’ultimo numero di Nature Nanotechnology uno studio teorico dedicato a fornire un modello per l’anisotropia magnetica di nanofili di platino.
Interessante notare che lo studio prende in parte spunto da un progetto PRIN del 2006, il cui obiettivo è lo sviluppo di conoscenze nell’ambito di processi fisici di conduzione elettronica in nanocontatti, ed a cui partecipano diversi centri di ricerca italiani.
Info

Brokerage event on NMP and manufacturing
Euresearch, Swiss contact point for the FP7 NMP (“Nanotechnology, materials and production technologies”) priority, in cooperation with Manufuture-ch, the Swiss branch of the European Technology Platform Manufuture, is organising in Zurich, on January 17-18, an international partnering meeting event dedicated to manufacturing and nanotechnology.
The first day will comprise presentations on the second FP7 NMP call as well as presentations of potential projects (for coordinators) and of appropriate skills (for partners). The second day will comprise workshops on proposal writing, on IPR in FP7 and on Intelligent Manufacturing Systems IMS.
Info

Borse di studio per nanotecnologie
Nell'ambito del progetto MUR-Distretto High Mech DISTEF (Dispositivi Integrati per registrare la Storia TErmica del Farmaco ) sono state bandite 9 borse di studio per giovani laureati.
L'attività riguarda formazione e ricerca multidisciplinare in "Nanotecnologie per l'Industria del Packaging" e sarà svolta presso Università di Bologna, Istituti del CNR di Bologna, e industrie in provincia di Bologna.
L'inizio previsto è il 1 febbraio 2008 e la fine il 30 novembre 2008.
Il bando scade il 14 dicembre 2007.
Info

Mappa delle nanotecnologie USA
Pubblicato dal "Project on Emerging Nanotechnologies" americano uno studio dal titolo "Mapping the U.S. NanoMetro Economy", che analizza la collocazione ed il settore di interesse di più di 600 tra imprese, università, laboratori federali e istituti di ricerca impegnati nelle nanotecnologie sul territorio degli Stati Uniti.
Nella quasi totalità degli stati americani vi sono organizzazioni impegnate nelle nanotecnologie, anche se la maggiore concentrazione si ha negli stati della California, New York, Texas e Massachusetts. I tre settori dove vi è una maggiore attenzione sono materiali avanzati, medicina e salute, strumentazione.
Info

Premio di ricerca per iniziative imprenditoriali in Sardegna
Sardegna Ricerche, ente gestore del Parco tecnologico della Sardegna, in collaborazione con Porto Conte Ricerche, mette a disposizione due premi di ricerca per imprese interessate a localizzare le proprie attività presso la sede di Alghero-Tramariglio (SS).
Il programma ha l’obiettivo di attrarre iniziative imprenditoriali complementari e integrative alle seguenti filiere tecnologiche:
- Biotecnologie (Controllo della salute animale, Controllo di qualità degli alimenti, Food processing);
- Nanotecnologie (Sviluppo di biosensori, Sviluppo di materiali per packaging alimentare).
La chiusura del bando è il 21 dicembre 2007.
Info

Programma CATRENE per la nanoelettronica
Il programma pan-europeo MEDEA + (201-2008) è dedicato alla collaborazione in progetti di ricerca industriale nell’ambito della microelettronica, ed ha visto in questi anni l’organizzazione di più di 70 progetti di ricerca collaborativa sui temi di ricerca più avanzati in questo settore, con la collaborazione di grandi imprese, PMI ed istituti di ricerca.
Il nuovo programma, CATRENE, che sostituirà MEDEA + è ora focalizzato sulla nanoelettronica, si chiama CATRENE (Cluster for Application and Technology Research in Europe on NanoElectronics) e come il precedente coinvolgerà l’intera filiera produttiva, materiali, applicazioni, tecnologie, strumentazione.
Info

Presentazione del nuovo bando sulle nanotecnologie del 7° Programma Quadro
Il 6 dicembre 2007 l’Euro Info Centre - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano e APRE (Agenzia Nazionale per la Promozione della Ricerca Europea) organizzano a Milano, presso Palazzo Mezzanotte, piazza Affari 6, la Giornata Nazionale di presentazione del 2° Bando per la tematica “Nanotecnologie, Materiali, Nuove Produzioni e Integrazione di Tecnologie per Applicazioni Industriali" (NMP) del PQ7. Il programma prevede una sessione plenaria al mattino, durante la quale saranno illustrati i contenuti del bando, e delle sessioni pomeridiane parallele, durante le quali verranno illustrate iniziative e strumenti per facilitare la creazione di partnership a livello europeo. Sempre nel pomeriggio, le imprese/centri di ricerca potranno illustrare le proprie proposte progettuali ai partecipanti e incontrare un funzionario CE per discutere dei propri progetti.
La partecipazione all'evento è gratuita (scadenza per le iscrizioni: 4 Dicembre 2007).
Info

Nanochallenge e Polymerchallenge 2007
Si terrà il 29 ed il 30 novembre la competizione internazionale Nanochallenge, lanciata nel 2005 da Veneto Nanotech, e che quest'anno ospiterà anche la competizione Polymerchallenge grazie alla collaborazione instaurata con IMAST, il distretto campano sull’ingegneria dei materiali polimerici e compositi e strutture. Già selezionate le idee finaliste, che vinceranno due gran premi finali da € 300.000 per le due categorie nanotechnologies e polymer-based materials.
Info

Esigenze di formazione delle nanotecnologie
L’Insitute of Nanotechnology ha realizzato una indagine a livello internazionale interrogando industrie, istituzioni, università e centri di ricerca impegnate nelle nanotecnologie per cercare di capire quali sono le esigenze i bisogni e anche le attuali proposte inerenti alla formazione nel settore. Hanno risposto più di 200 organizzazioni, di cui più del 60% situate in Europa.
Molto bassa la risposta all’indagine da parte italiana, nonostante il notevole impegno nel settore e l’esistenza di diverse iniziative di formazione a livello nazionale.
Info

Partecipazione italiana a UK Nanoforum 2007
AIRI/Nanotec IT collabora con il Consolato Britannico per l'organizzazione della partecipazione italiana a UK Nanoforum 2007 che si terrà a Londra nei giorni 26-30 novembre 2007.
L’evento rappresenta una interessante opportunità per stabilire collaborazioni con realtà industriali del Regno Unito, dove l’attività nel campo delle nanotecnologie ha punti di forza in settori strategici quali: bio-nanotecnologia, nanomedicina e salute, nanomateriali, compresi rivestimenti e nanoparticelle, nanoprogettazione e integrazione, metrologia e standards. Il programma prevede l’organizzazione di incontri “1to1” ed è completato dalla possibilità di visitare alcuni importanti clusters tecnologici impegnati anche nelle nanotecnologie.
Per informazioni contattare al più presto AIRI/NanotecIT.
Info

Guardare e capire le nanotecnologie
Due nuove interessanti iniziative si propongo di mostrare e spiegare cosa sono le nanotecnologie mediante un linguaggio accessibile non solo ad esperti del settore: si tratta dell'iniziativa Nanomondi, una mostra ed un libro appena pubblicato corredati da numerose immagine e testi che illustrano i diversi settori delle nanotecnologie, semplici ma rigorosi dal punto vista scientifico e Nanoart, una mostra che sarà allestita dal 2 al 21 ottobre 2007 a Bergamo, dedicata al connubio tra arte fotografica e nanotecnologie.
Il libro Nanomondi, Marco Peloi, 2007, edizioni AREA Science Park, Trieste si può ricevere contattando direttamente l'ufficio di direzione di AREA: http:// www.area.trieste.it)

La nanotecnologia per la cura dell’asma
L’asma è responsabile della morte di circa 200.000 persone all’anno. Almeno 300 milioni di persone soffrono nel mondo di questa malattia ed il loro numero cresce costantemente. Prevedere in anticipo il possibile insorgere di un attacco di asma sarebbe di grande utilità per utilità per una terapia efficace. All’università di Pittsburg è stato sviluppato un nanosensore che consente di realizzare questo obiettivo.
Info

Programma Fulbright BEST per giovani ricercatori
E' aperto il bando del programma Fulbright BEST (Business Exchange and Student Training) volto alla formazione di tipo imprenditoriale per i giovani, proposto dalla Commissione Fulbright (Commissione per gli scambi culturali fra l’Italia e gli Stati Uniti).
Il programma, riservato ai cittadini italiani laureati nell’ambito delle materie scientifiche e tecnologiche, consiste nell’assegnazione delle borse di studio Fulbright per la frequenza di un programma universitario di cinque mesi presso la Santa Clara University, Santa Clara, California e un internship presso aziende della Silicon Valley.
E’ richiesta un’ottima conoscenza della lingua inglese. La data di scadenza del bando è il 16 novembre.
Info

Interuniversity Master in Nanotechnologies (IMN)
Si chiuderanno il 15 novembre i termini per l’invio delle domande di ammissione alla quinta edizione 2008 dell’Interuniversity Master in Nanotechnologies (IMN). Il master è organizzato da CIVEN (Coordinamento Interuniversitario Veneto per le Nanotecnologie) rilasciato dalle tre Università associate, Università degli Studi di Padova, Università Ca’ Foscari di Venezia e Università degli Studi di Verona e finanziato dalla Regione del Veneto.
L’IMN è un master di secondo livello riservato a laureati vecchio ordinamento o specialistiche nuovo ordinamento in scienze dei materiali, fisica, chimica, scienze della vita, ingegneria ed equipollenti. Per gli studenti veneti, la Regione del Veneto mette a disposizione delle borse di studio totali.
Info

ITALY-TURKEY Workshop: Opportunities for Co-operation in Biotech &Nanotech
L'ICE (Istituto Nazionale per il Commercio Estero) in collaborazione con Assobiotec, nell'ambito della promozione del Made in Italy in Turchia, organizza un workshop di due giornate (Istanbul, 22-23 novembre 2007), dedicate ai meccansimi di coperazione commerciale e tecnologica tra Italia e Turchia e agli incontri bilaterali B2B e R2B tra Associazione e raggruppamenti di Imprese nei comparti biotech e nanotech.
Info

NanoScience and Nanotechnology NN2007
Si è tenuta il 15, 16 ottobre nell'usuale sede di Villa Mondragone, a Monte Porzio Catone (Roma), l'edizione 2007 del workshop dedicato alle nanotecnologie che da diversi anni organizza l' Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – LNF Laboratori Nazionali di Frascati. Le quattro sessioni previste hanno affrontato i temi: Aerospace, Defence and National Security , Biology, Medicine, Pharmaceutics, Optoelectronics and Sensors, Materials, Characterizations and Metrology.
Info

2007 Foresight Institute Feynman Prizes
Annunciati i finalisti del premio dedicato a Richard Feynman e dedicato alle migliori invenzioni che mirano a: "the construction of atomically-precise products through the use of productive nanosystems".
I vincitori verranno annunciati alla conferenza "Productive Nanosystems: Launching the Technology Roadmap (Arlington, USA October 9 - October 10, 2007).
Diversi i finalisti non americani. Una futura partecipazione italiana sarebbe auspicabile.
Info

Medicina rigenerativa e nanotecnologie
Si è svolto a Faenza dal 2 al 5 ottobre l’11 edizione del Seminario “Ceramics, Cells and Tissues”, quest’anno dedicato al tema “Nanotechnology For Functional Repair And Regenerative Medicine”.
L’evento è organizzato dall’Istituto di Scienza e Tecnologia dei Materiali Ceramici del CNR (ISTEC-CNR) in collaborazione con l’Agenzia Polo Ceramico di Faenza.
Info

1° Conferenza Nazionale sulle Nanotecnologie di Federchimica
Il 2 ed il 4 ottobre si sono tenute due conferenze organizzate da Federchimica, la prima a Milano nell'ambito di RichMac 2007, e la seconda a Roma, per presentare il programma “Nanotecnologie nell’industria chimica", iniziativa promossa da Federchimica e da 35 Partner impegnati nello sviluppo delle nanotecnologie, tra cui AIRI/Nanotec IT, che si pone l’obiettivo di meglio integrare le competenze scientifiche con le competenze industriali.
Info

Bio-imaging with Smart Functional Nanoparticles Project
Il 10-11 Settembre 2007 si è tenuta a Madrid presso la Residencia de Etudiantes del CSIC ( Consejo Superior de Investigaciones Cientificas) il I Convegno del Progetto Europeo STREP BONSAI (Bio-imaging with Smart Functional Nanoparticles) coordinato dall'ENEA, a cui partecipano dodici partners europei fra cui le Università di Padova e Milano e la SME NANOVECTOR di Torino.
Info

Polymers in Nanotechnology Congress
Il convegno, tenutosi a Salerno il 27, 28 settembre 2007, si pone l'obiettivo di favorire la cooperazione scientifica e le collaborazioni di ricerca nell'ambito degli aspetti macromolecolari delle nanotecnologie in campo europeo ed internazionale sia accademico che industriale. Sono state presentate oltre 40 relazioni di studiosi provenienti dai principali istituti nazionali ed europei in campo macromolecolare.
L'evento è stato organizzato dal Dipartimento di Chimica dell'Università di Salerno, con il patrocinio dell'Associazione Italiana di Scienza e Tecnologia delle Macromolecole (AIM) e del Consorzio Interuniversitario di Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM)
La partecipazione è gratuita
Info

Grandi prospettive per il mercato delle nanotecnologie
Secondo uno studio pubblicato nel 2005 da Lux Research, il mercato dei prodotti e servizi derivanti dalle nanotecnologie dovrebbe raggiungere nel 2015 un volume di circa 2600 miliardi di Dollari. Secondo alcuni esperti il volume suddetto è ritenuto ragionevole, ma altri il dato è ampiamente sovrastimato.
Info

Conferenza Nano-Net
Si è tenuta a Catania dal 24 al 26 settembre Nano-nets, conferenza dedicata alla convergenza tra le nanotecnologie ed i sistemi di networking e comunicazione. Diversi i temi delle sessioni del convegno: Nanoscale Architecture and Coding, Optical Networks and NEMS, Networks-on-Chip, Optoelectronic Nanodevices, Molecular and Atomistic Nanostructures, Nanoscale Interconnect, Nanoscale Networks on Chip.
Tra i principali organizzatori STMicroelectronics oltre a, per quanto riguarda le organizzazioni italiane, Create.Net e le Università di Bologna, Reggio Calabria e Pisa.
Info

Nanoforum 2007
Facendo seguito alle edizioni 2005 e 2006, che hanno visto un’ampia partecipazione di pubblico e di imprese, nei giorni 18 al 19 settembre 2007 si è tenuta la terza edizione di Nanoforum, che ampliando ulteriormente la sua offerta, costituisce ancora un punto d’incontro per far conoscere le possibilità offerte dalle nanotecnologie e favorire i processi di trasferimento tecnologico dal mondo della ricerca a quello imprenditoriale.
Info

Iniziative internazionali per uno sviluppo responsabile delle nano
Pubblicato dal gruppo di lavoro sui Nanomateriali ingegnerizzati del OECD il rapporto "Current Developments/Activities on the Safety of Manufactured Nanomaterials/Nanotechnologies"(info).
Un nuovo documento della National Nanotechnology Iniziative (NNI) ("Prioritization Of Environmental, Health, And Safety Research Needs For Engineered Nanoscale Materials") riassume le principali necessità e priorità di ricerca nel campo (info).
Lanciato il portale SAFENANO dedicato allo sviluppo responsabile, gestito dal Institute of Occupational Medicine inglese (info)

Interim report sul Action Plan europeo per le nanotecnologie
La Commissione europea ha appena pubblicato un rapporto che analizza azioni e progressi fatti nel periodo 2005-2007 rispetto agli obiettivi identificati nel documento "Nanoscienze e nanotecnologie:
Un piano d’azione per l’Europa 2005-2009" per lo sviluppo delle nanotecnologie a livello europeo.
Info

Proceedings di EuroNanoforum 2007
Disponibili on-line i proceedings di Euronanoforum (Dusseldorf, 19-21 giugno 2007), terza edizione di una delle principali conferenze europee sulle nanotecnologie, organizzata con il supporto della Commissione Europea, e per questa edizione anche del Ministero per la Ricerca e l'Educazione tedesco.
Info

2007 Foresight Institute Feynman Prizes
Annunciati i finalisti del premio dedicato a Richard Feynman e dedicato alle migliori invenzioni che mirano a: "the construction of atomically-precise products through the use of productive nanosystems".
I vincitori verranno annunciati alla conferenza "Productive Nanosystems: Launching the Technology Roadmap (Arlington, USA October 9 - October 10, 2007).
Diversi i finalisti non americani. Una futura partecipazione italiana sarebbe auspicabile.
Info

Guida al Consortium Agreement in progetti fp7
EARTO, in collaborazione con diverse altre istituzioni europee, ha realizzato tramite il progetto "DESCA" un modello semplificato di Consortium Agreement da utilizzare nell'ambito di progetti finanziati nel settimo programma quadro. DESCA rende disponibili on line un modello base di Consortium Agreement, e due modelli particolari: uno per progetti integrati e l'altro per "small collaborative projects".
Info

Nasce UNI2B –University to Business: la ricerca a portata di click
AIRI ha collaborato con l’Università di Padova, assieme ad altre tre importanti università italiane (Pavia, Perugia, Trieste) e con il sostegno del Ministero dell’Università e della Ricerca, per la messa a punto di un motore di ricerca che permette di individuare le competenze di ricerca di interesse industriale all’interno del ricchissimo patrimonio dei quattro atenei e prossimamente anche di altre università italiane.
Ad oggi sono presenti 3.380 competenze, 1.000 progetti, più di 500 macchinari e una cinquantina di brevetti, ma il numero è destinato a crescere. Infatti, si sta già pensando ad una sua estensione ad altri Atenei ed enti di ricerca, con l’obiettivo di farlo diventare il principale database della ricerca italiana di interesse industriale.
Gli imprenditori e gli altri soggetti interessati possono accedere al database dal sito UNI2B - University to Business.

Lancio di un piano nazionale per le nanotecnologie in Australia
Il governo australiano ha annunciato il lancio di un piano nazionale sulle nanotecnologie (National Nanotechnology Strategy), supportato dalo stanziamento di 21,5M$ per i prossimi 4 anni. Obiettivi principali dell’iniziativa, che coinvolgerà ricercatori, industria, governo e società civile sono quelli di: realizzare una “nano-particle measuring capability” presso l’istituto di ricerca australiano dedicato alle misurazioni, rispondere alle tematiche relative a regolamentazione e standards per le nanotecnologie, diventare un organismo di indirizzo nazionale per le organizzazioni coinvolte nelle nanotecnologie.
Info

Annunciato piano della Russia per le nanotecnologie
Il Presidente della Russia V.Putin ha firmato una legge per la creazione di un organismo (Russian Nanotechnologies Corporation) che supporti le nanotecnologie in Russia dal punto di vista della pianificazione, organizzazione e finanziamento del loro sviluppo. Lo stanziamento di fondi dovrebbe ammontare a 7 miliardi di dollari in 5 anni, comparabile quindi con gli attuali investimenti nano di USA, UE e Giappone. La notizia è stata ripresa anche da un articolo di commento sull’ultimo numero di Nature, dove viene però notata la mancanza, ad oggi, di un qualsiasi dettaglio sulla struttura, i contenuti e gli obiettivi del programma.
Info

Azioni UE, USA per lo sviluppo responsabile delle nano
La CE ha appena lanciato una consultazione pubblica sul tema dello sviluppo responsabile delle nanotecnologie. La consultazione, che è aperta a tutti gli stakeholders (comunità scientifica, industria, pianificatori, società civile, media e pubblico in generale), è parte di una azione volta alla definizione di un “codice di condotta” sulle nanotecnologie che, una volta completato, verrà proposto a tutti gli stati membri.

Negli Stati Uniti, l’EPA (Environmental Protection Agency), che all’inizio dell’anno ha pubblicato un libro bianco sulle nanotecnologie, recentemente ha lanciato un programma volontario per la raccolta di dati, ricerche ed informazioni sull’impatto dei nanomateriali (EPA stewardship program) dedicato ad organizzazioni sia pubbliche sia private. Al fine di garantire il coinvolgimento di tutti gli “stakeholders”, l’EPA ha diffuso, mediante un sito web dedicato ed un evento pubblico, una richiesta di commenti sulla metodologia usata.

Rapporto svizzero sui rischi dei nanomateriali
L’Ufficio Federale svizzero per l’Ambiente e quello per la Salute Pubblica hanno pubblicato un rapporto sui rischi dei nanomateriali , che rappresenta la base per la pianificazione di azioni a livello del governo svizzero volte a garantire la sicurezza dei lavoratori e della salute pubblica nel settore delle nanotecnologie. Gli autori principali del rapporto sono The Innovation Society, St.Gallen, ETH Zurich, University of Berne and IST Lausanne.
Info

Nanotecnologie tra le priorità della nuova presidenza EU
Nel campo della ricerca la nuova presidenza UE portoghese ha indicato tre priorità del suo mandato: la promozione della informazione scientifica e tecnologica, la riforma e modernizzazione dell'università e la promozione delle nanoscienze e nanotecnologie. Riguardo alle nano uno degli obiettivi è stimolare la coordinazione di iniziative e sforzi a livello nazionale ed europeo.
Info

Budget National Nanotechnology Initiative USA 2008

Proprietà intellettuale e nanotecnologie
Disponibile online il resoconto del workshop sulla proprietà intellettuale nelle nanotecnologie organizzata dalla CE e dell’Ufficio Europeo Brevetti a Bruxelles in aprile (“IPR in Nanotechnology- lessons from experiences worldwide”). Tre le tematiche principali affrontate dal workshop: i sistemi di analisi e monitoraggio dei brevetti nano, l’eventuale necessità di metodologie specifiche di brevettazione, la proprietà intellettuale nei progetti di ricerca collaborativa sulle nanotecnologie.
Info

IV Simposio Segredifesa
Il V Reparto Ricerca Tecnologia di Segredifesa del Ministero della Difesa, ha indetto il “IV Simposio sulle Tecnologie Avanzate: Nuovi Orizzonti Teorici e Applicativi”.
Il Simposio è organizzato in collaborazione con la Scuola di Ingegneria Aerospaziale e l’AIDAA (Associazione Italiana di Aeronautica e Astronautica). L’iniziativa ha lo scopo di riunire tutte le maggiori realtà accademiche e industriali nazionali che operano nel settore delle Tecnologie Avanzate.
Il Simposio si è tenuto a Roma nei giorni 21 e 22 giugno del 2007 presso la Scuola Trasporti e Materiali delle Cecchignola ed ha visto la partecipazione di più di 250 delegati.
Info

Nano for Sensing
Si è tenuto l'8 giugno 2007 presso il Parco Tecnologico Vega un convegno organizzato da CIVEN e Veneto Nanotech sul tema dei microarray e sensori innovativi, per applicazioni in diversi settori quali la diagnostica biomedica, l'industria farmaceutica, il monitoraggio ambientale, l'industria agroalimentare, il controllo dei processi industriali.
Info

Rapporto del Parlamento Europeo sui nanomateriali
E' stato da poco pubblicato dal "European Parliament's Committee on the Environment, Public Health and Food Safety" uno studio sull'uso dei nanomateriali nei prodotti in commercio ("consumer products") e sulla adeguatezza dell'attuale sistema di regolamentazione in relazione al potenziale rischio per la salute e l'ambiente di tali materiali.
Info

Workshop NanotecIT a Research to Business 2007
Il 4 maggio 2007 a Bologna, all'interno della manifestazione Research to Business (R2B), dedicata all'incontro tra ricerca e impresa, AIRI/Nanotec IT ha organizzato il workshop "Nanotecnologie: una opportunità per l'industria italiana" volto ad illustrare le potenzialità delle nanotecnologie per promuovere la competitività del sistema industriale nazionale.
Dopo una presentazione del panorama Italiano delle nanotecnologie, alcune delle realtà più attive in Italia in questo campo, private e pubbliche, hanno iluustrato competenze, capacità e risultati della ricerca, applicazioni, prodotti che queste organizzazioni sono in grado di offrire alle PMI interessate allo sviluppo e sfruttamento di queste tecnologie.
Info

Nanosciences and Nanotechnologies: A Review of Government's Progress on its Policy Commitments
Il documento, pubblicato a Marzo dal dal Council for Science and Technology inglese, e' una verifica dello stato di avanzamento delle actions contenute nel documento di risposta del Governo britannico al rapporto della Royal Society - Royal Academy of Engineering "Nanoscience and Nanotechnologies: opportunities and uncertainities" pubblicato nel 2004.
Info

Le nanotecnologie Italiane a Nanotech 2007 e Nano Business Alliance Conference
La Conferenza NSTI-Nanotech 2007 (20-24 maggio, Santa Clara), uno dei più grandi eventi a livello mondiale sulle nanotecnologie, e l'evento Nano Business Alliance Conference (15-17 aprile, New York), dedicato agli investimentied alla commercializzazione delle nanotecnologie, rappresentano due importanti occasioni di visibilità a livello internazionale per le aziende e gli enti di ricerca impegnati in questo settore. ICE (Istituto per il Commercio con l’Estero) si è attivata per far conoscere in tali occasioni l’impegno Italiano in questo settore e Nanotec IT ha affiancato l'ICE per la promozione e l’organizzazione della partecipazione Italiana ai due eventi.

Nanotecnologie e sicurezza sul lavoro
L'Agenzia americano per la sicurezza e la salute sul lavoro (National Insitute for Occupational Safety and Health - NIOSH) ha pubblicato un rapporto ("Progress Toward Safe Nanotechnology in the Workplace) sugli sviluppi delle ricerche svolte dal NIOSH sulle nanotecnologie.
Il rapporto si inserisce nell'ambito delle azioni previste dal NIOSH sul tema delle nanotecnologie che sono, in sintesi: identificare i problemi principali relativi alla pericolosità dei nanomateriali, proteggere la sicurezza e la salute dei lavoratori del settore, implementare un piano strategico per lo sviluppo e la diffusione di metodologie che permettano un utilizzo sicuro di queste tecnologie.
Info

Luce infrarossa e nanoparticelle per la cura del cancro
Nell’ambito del programma "Multifunctional Nanoparticles in Diagnosis and Therapy of Pancreatic Cancer" finanziato dal National Cancer Institute americano è stato presentato uno studio relativo ad nuovo sistema basato su nanoparticelle, che permetterebbe di superare alcune delle limitazioni legate al trattamento dei tumori mediante photodynamic therapy, quali la scarsa selettività e l’impossibilità di operare nelle parti più interne del corpo.
Il sistema è composto da nanoparticelle di silicio organicamente modificate che incorporano il materiale fotosensibile (HPPH in questo studio) ed un particolare dye capace di trasferire in maniera efficace la luce assorbita al materiale fotosensibile. I primi test di laboratorio effettuati irradiando le nanoparticelle con luce nel vicino infrarosso hanno fornito risultati positivi.
Info

Primi bandi del distretto tecnologico umbro
Otto milioni di euro per finanziare l’attività di ricerca, sviluppo precompetitivo e alta formazione delle imprese nell'ambito del Distretto Tecnologico dell'Umbria. Sono i fondi messi a disposizione dal decreto emanato dal MUR il 19/02/2007. Potranno concorrere al bando le imprese, i centri di ricerca e parchi tecnologici, i consorzi e le società consortili aventi sede in Umbria, che operino sui temi che caratterizzano il Distretto: materiali speciali metallurgici, micro e nano tecnologie, meccanica avanzata, meccatronica. Alle micro e nanotecnologie sono destinati 1,6Meuro, per lo sviluppo di nanocompositi per la realizzazione di fibre e microfibre e di plastiche innovative, in particolare biodegradabili.
Scadenza per la presentazione delle domande il 16 maggio 2007.
Info

Primavera in Giappone
Nell'ambito dell'iniziativa "Primavera Italiana 2007" in Giappone, nei giorni 17-18 maggio 2007 a Tokyo è stato organizzato, con la collaborazione del CNR ed ENEA, l’evento “Dalle Micro alle Nanotecnologie” per facilitare e rafforzare la collaborazione tra i due Paesi in questo particolare settore.
AIRI/Nanotec IT ha fatto parte del Comitato Scientifico e ha dato il suo contributo alla promozione e organizzazione dell’evento.

Per ulteriori informazioni potete contattare i nostri uffici.
Info

1º Workshop italiano su “carbon nanotubes for electronic applications”
Si è tenuto al CNR di Bologna, il 24 e 25 maggio 2007, il primo workshop italiano interamente dedicato ai nanotubi di carbonio. L’evento è organizzato da: CNR-IMM Bologna, INFN Bologna, MINAS Università di Roma ‘Tor Vergata’.
Obiettivo del workshop è stato mostrare lo stato dell'arte delle ricerche sui nanotubi per applicazioni elettroniche e fornire un quadro della ricerca italiana in corso in questo settore, anche al fine di favorire una maggiore collaborazione e cooperazione a livello nazionale.
Info

XXVIII Convegno-Scuola AIM: Materiali polimerici ibridi e nanostrutturati
Il convegno-scuola, organizzato dalla Associazione Italiana di Scienza e Tecnologia delle Macromolecole (AIM) dal 30 aprile al 4 maggio 2007 a Gargnano (BS). L'evento tratterà i sistemi polimerici contenenti fasi inorganiche nanostrutturate e discuterà in che modo si possano ottenere materiali nuovi con effettivo miglioramento prestazionale rispetto ai compounds o ai compositi tradizionali.
Info

NSTI-Nanotech 2007
Nei giorni dal 20 al 24 maggio 2007, si terrà a Santa Clara in California, Nanotech 2007, 10ma edizione del Convegno annuale del NanoScience and Technology Institute (NSTI), uno degli eventi piu’ importanti a livello mondiale sulle nanotecnologie.
L'Istituto per il Commercio Estero (ICE) metterà a disposizione anche per questa edizione uno stand all'interno dell’area espositiva del Convegno, da utilizzare come vetrina per le imprese e gli Istituti di ricerca italiani partecipanti all’evento.
È previsto, tra l’altro, che durante il periodo del Convegno vengano organizzati incontri specifici con aziende e istituzioni di ricerca presenti nell’area.
Come già nel 2006, Nanotec IT affianca l'ICE in questa iniziativa, partecipando alla sua promozione e organizzazione.
Per ulteriori informazioni potete contattare i nostri uffici.
Info

Bando per progetti congiunti Italia-Israele
Nell'ambito degli accordi di collaborazione in campo scientifico tra i due paesi, il Ministero degli esteri italiano ed il Ministero per l'industria ed il commercio israeliano hanno emesso un bando per il finanziamento congiunto di progetti di ricerca e sviluppo. I progetti devono risultare significativi per entrambi i partners e devono prevedere, sia da parte italiana sia israeliana, la partecipazione anche di una impresa.
Il bando si è chiuso il 19 aprile 2007.
Info

Nanomedicina all'Istituto Italiano di Tecnologie (IIT)
Il Prof. Daniele Piomelli, docente di Farmacologia e Direttore del Center for Drug Discovery dell'Università della California Irvine, è stato chiamato a dirigere la nuova unità di ricerca dell'IIT di Genova su "Drug Discovery and Development" per lo sviluppo di farmaci basati su metodi di somministrazione "intelligente" (tra cui sistemi nanometrici). Il Prof. Piomelli manterrà sia la carica negli Stati Uniti che la nuova carica italiana.
Oltre a questa tematica, il programma scientifico dell'IIT prevede altre 3 piattaforme tecnologiche:robotica, nanobiotecnologie, neuroscienze.
Gli investimenti approvati dall'Istituto ammontano a 80M€ nel triennio 2006-2008.
Info

"Cavi coassiali" trasportano luce visibile
Ricercatori del U.S. Boston College hanno sviluppato dei "cavi coassiali" di dimensioni nanometriche capaci di trasportare luce visibile. Si tratta di cavi del diametro di circa 300nm, la cui parte interna è costituita da nanotubi di carbonio mentre il rivestimento esterno è formato da un film di ossido di alluminio. I cavi potranno avere applicazioni però limitate, considerato che la lunghezza massima
realizzabile è di circa 50micrometri.
Ma la capacità di trasportare la luce in un mezzo di dimensioni inferiori alla sua lunghezza d'onda e la possibilità di ottenere in uscita dal cavo un segale elettrico legato alla radiazione trasmessa rendono comunque immaginabile l'applicazione di questi sistemi in diversi settori, quali per esempio quantum computing, retine artificiali, celle solari.
Info

Incontro annuale AITUN sulla nanomedicina
Si terrà il 9 marzo a Ferrara l'incontro annuale 2007 dell'AITUN (AAPS Italian Univerity Network - Student Chapter), la rete universitaria fondata all'interno di AAPS (American Association of Pharmaceutical Scientists).
L'evento, organizzato con il supporto del Consorzio TEFARCO Innova (Parma) ed il patrocinio di ADRITELF (Associazione Docenti, Ricercatori Italiani di Tecnologia e Legislazione Farmaceutiche), sarà dedicato al tema delle nanotecnologie farmaceutiche e del rilascio di farmaci.
L'incontro sarà ospitato dalla Facoltà di Farmacia dell'Università di Ferrara.
Info

Budget NNI 2008
Prosegue l'impegno delle nanotecnologie da parte del governo americano, sono stati infatti pubblicati dal "Office of Science and Technology Policy" del governo americano i dati relativi ai fondi pubblici per R&S dedicati alla National Nanotechnology Initiative (NNI) previsti per il 2007 e proposti per il 2008. Le stime per il 2007 sono pari a 1391 M$ mentre il budget proposto per il 2008 è di 1447 M$.
Info

Accordo U.S.A. / EU sullo sviluppo responsabile delle nanotecnologie
E’ stato siglato un accordo (“Implementing Arrangement on Environmental Research and Ecoinformatics”) tra la Commissione Europea e la Environment Protection Agency (EPA) avente l’obiettivo di facilitare la collaborazione tra le due aree geografiche su diverse questioni ambientali e sociali, tra le quali le opportunità ed i possibili rischi per l’ambiente connessi con lo sviluppo delle nanotecnologie.
Varie le modalità di collaborazione previste: conferenze e incontri comuni, promozione di progetti di ricerca congiunti, scambio di informazioni, dati, esperienze, ecc..
Info

Nanotecnologie e brevetti: università in prima linea
Un recente articolo comparso sulla Newsletter del National Cancer Institute americano presenta una interessante panoramica dello sviluppo della brevettazione sulle nanotecnologie, in particolare riguardo all'ambito biomedico. Da un'analisi dei brevetti depositati da americani presso l'USPTO, sul tema delle bionanotecnologie, risulta che più del 20% di essi è depositato da Università. Inoltre su un totale di 1180 organizzazioni che detengono brevetti sulle nano, meno di 100 di queste detengono circa la metà di tutti i brevetti depositati. Questi dati, nota l'articolo, mostrano una forte spinta verso la brevettazione di idee fondamentali, "buliding blocks" necessari per realizzare un largo spettro di applicazioni, cosa non avvenuta in passato per altre tecnologie "abilitanti", quali per esempio il biotech o i laser . E' oggi difficile prevedere i risultati futuri di queste azioni, ma sicuramente si comprende l'importanza che le questioni di proprietà intellettuale rivestiranno per lo sviluppo e l'applicazione future delle nanotecnologie.

Info €€

Call for papers IV° Simposio sulle Tecnologie Avanzate - Segredifesa
Si terrà dal 21 al 22 giugno 2007 il IV° Simposio sulle Tecnologie Avanzate: Nuovi Orizzonti Teorici e Applicativi, organizzato dal Ministero della Difesa in collaborazione con l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" . Il simposio sarà diviso in tre sessioni: materiali e strutture; elettronica/sensoristica/robotica; biotecnologie.
Gli articoli per la call for papers sono da inviare entro il 1 marzo 2007.
Info

Simposio Italiano di Nanotossicologia
Obiettivo del simposio è quello di fare il punto della situazione Italiana ed Europea in relazione a settori specifici della ricerca tossicologica relativa a nanoparticelle ingegnerizzate, con particolare attenzione all’utilizzo di metodi alternativi. L'evento è organizzato dall'Università dell'Insubria in collaborazione con l'Associazione Italiana Tossicologia in Vitro.
Il Simposio si terrà il 28 febbraio a Varese presso l'Università dell'Insubria, il numero massimo di partecipanti è limitato ed è quindi consigliata l'iscrizione anticipata.
Info

Forum Università e Industria: Ingegneria per l'innovazione tecnologica e la competitività industriale
Si è tenuto il 31 gennaio 2007 all'Università La Sapienza di Roma, presso la facoltà di Ingegneria (Via Eudossiana, 18) un incontro per presentare il progetto del nuovo corso di laurea "Ingegneria delle Nanotecnologie".
Il nuovo corso di studi si avvale delle competenze dei ricercatori del Centro di Ricerca per le Nanotecnologie Applicate all’Ingegneria della Sapienza (CNIS) di recente istituzione, che investe i diversi settori dell’ingegneria industriale ed elettronica.
Saranno a breve disponibili sul sito dell'Università le presentazioni della giornata.
Info

Nano 50 awards da Nanotech Briefs
La rivista americana Nanotech Briefs ha annunciato l’apertura delle Nominations per la terza edizione di Nano 50 awards. Il Nano 50 awards premia i migliori 50 innovatori, prodotti e tecnologie col maggiore potenziale d’impatto nella commercializzazione di nanotecnologie. Fino al 16 marzo 2007 è possibile inviare le nominations, che verranno valutate da un apposito comitato di esperti.
La premiazione si terrà a novembre 2007 presso il NASA Tech Briefs' National Nano Engineering Conference a Boston.
Info

NanoWeek
Organizzata dall’Università di Verona e Veneto Nanotech, con il sostegno della Provincia di Verona e della Banca Popolare di Verona, si è tenuta a Verona, nei giorni 15-20 gennaio 2007, presso il Polo Universitario Canotto, la 2da Edizione di NanoWeek, un appuntamento, unico nel suo genere, dedicato interamente ed elsclusivamente alle nanotecnologie con eventi, conferenze, incontri ed iniziative espositive aventi lo scopo di spiegare cosa sono le nanotecnologie ed illustrare le diverse applicazioni e gli ambiti di utilizzo. I temi dei cinque giorni di conferenze sono stati: applicazioni in campo biomedicale, agro-alimentare e packaging, edilizia, riscaldamento/condizionamento.
Info

"Policy" APHA su sicurezza e salute
L'Associazione americana APHA (American Public Health Association), che riunisce più di 50000 professionisti del settore della salute (public health professionals), ha recentemente identificato alcune priorità necessarie ad affrontare adeguatamente gli effetti sulla salute e sull'ambiente delle nanotecnologie. Pertanto reclama l'aumento dei fondi pubblici per la ricerca, l'adozione di misure di sicurezza cautelative durante la produzione e la raccolta di dati e informazioni sulle sostanze in uso, anche mediante l'attivazione di programmi volontari presso le imprese del settore.
Info

Prime calls del Settimo Programma Quadro
Il 22 dicembre sono state pubblicate le prime Calls for proposals del 7° Programma Quadro, il primo stage di valutazione è previsto ad aprile.
Il 7° Programma Quadro sarà pienamente operativo dal 1 Gennaio del 2007 fino al 2013. Saranno a disposizione della ricerca 53 miliardi di Euro per progetti di cui 32 miliardi inerenti la Cooperazione alla ricerca.
In questo ambito il Tema Nanosciences, Nanotechnologies, Materials and new Production Technologies prevede un budget indicativo di 543 milioni di Euro per la prima call, suddiviso in 310 per Large Projects, 140 per Small projects, 15 per Coordination and Support Actions, 70 per SME projects e 8 per ERANet.
La prima call NMP, analogamente alla altre tematiche, si è aperta dunque a dicembre.
Info

Chi vince la sfida globale delle nanotecnologie
"Who is winning the global nanorace?" E' questo il titolo di un articolo pubblicato da Nature e scritto da un membro della Commissione Europea che analizza per differenti aree geografiche pubblicazioni scientifiche, brevetti e finanziamenti legati alle nanotecnologie. L'articolo fornisce un quadro dei fondi dedicati al settore in circa 40 diversi paesi e mostra il continuo aumento di pubblicazioni e brevetti a livello mondiale; riguardo alle pubblicazioni scientifiche, gli USA dominano la scena mondiale considerando il numero totale di pubblicazioni, ma risultano solo al terzo posto, dietro Svizzera e Olanda, quando si considera nella classificazione l' "impact factor" di ciascun articolo. Relativamente al numero di brevetti viene mostrata una interessante catalogazione rispetto alle 6 sottocategorie del tema nanotecnologie definite dall'EPO (European Patent Office).
Info

Brevetti e nanotecnologie: le difficoltà europee
Anche secondo il rapporto da poco pubblicato dallo studio legale internazionale Marks & Clerks, il numero di brevetti sulle nanotecnologie nel mondo è in rapido aumento. Il documento, prendendo spunto dal progetto europeo NanoRoadMap (coordinato da AIRI/Nanotec IT ed appena concluso), ha identificato, come settori che maggiormente potrebbero avvataggiarsi dall'applicazione dell nanotecnologie, nanoelettronica, nanoenergia, salute.
Considerato che il livello della ricerca europea, anche dal punto di vista dai fondi ad essa dedicati, è, nel suo complesso, comparabile al resto del mondo, il rapporto mette in evidenza una ridotta attenzione a livello europeo per il valore strategico della protezione della proprietà intellettuale.
Info

Nanobatterie sul mercato
Quattro anni dopo un articolo pubblicato su "Nature Materials" riguardo alla possibilità di usare catodi a base di nanocristalli di "lithium iron phospate", uno spin-off del MIT (Massachutes Institute of Technology) ha siglato un accordo commerciale con Black & Decker per la fornitura di batterie basate su questa tecnologie, più affidabili e potenti, da usare per i nuovi utensili prodotti da questa azienda.
Info

Workshop "Nanotecnologie: dalla diffusione scientifica alla evoluzione industriale nei trasporti"
Si è tenuto il 10 novembre 2006 ad Orbassano (Torino) il workshop organizzato da ATA (Associazione Tecnica dell'Automobile) e Centro Ricerche Fiat - ELASIS, sul tema della applicazione delle nanotecnologie nel settori dei trasporti, con l'obbiettivo di fornire un'opportunità di incontro ed una base tecnico-scientifica a coloro che nell'ambito della ricerca pubblica e industriale sono impegnati in questo campo. Tra i numerosi interventi dei due giorni, ricordiamo alcune presentazioni di CRF ed Elasis e poi CRP, CSM, Pirelli Labs, Saes Getter, STM, INSTM, INFN e CNR.
Info

Primo workshop FDA sui nanomateriali
Si è tenuto il 10 ottobre 2006 nel Maryland, USA, il primo evento organizzato dalla Task Force sui nanomateriali, costituita nell'agosto 2006 dalla FDA (Food and Drug Administration) americana . Più di 30 gli interventi, relativi all'attuale utilizzo dei nanomateriali nei prodotti certificati da FDA e dalle esigenze future in termini di regolamentazione in particolare nei settori della cosmetica, medicina e nel settore alimentare.
Info

Nanotecnologie e sicurezza sul lavoro: nuova indagine americana
ICON (International Council on Nanotechnology), un Ente gestito dalla Rice University, ha commissionato alla University of California, Santa Barbara, un'indagine sulla gestione dei rischi per la salute dei lavoratori associati all'uso delle nanotecnologie. Nel rapporto "Survey of Current Practices in the Nanotechnology Workplace", sono state collezionate 64 risposte a livello mondiale, l'80% della quali da imprese private. La maggioranza delle aziende lamenta una mancanza di indicazioni riguardo alla gestione del rischio legato alle nanotecnologie, alcune di esse hanno proprio per questo deciso di attivare al loro interno ricerche in questa direzione.

NanoItalTex 2006 le nanotecnologie per il tessile italiano
Visto il successo avuto dall'evento dell'anno passato, AIRI/Nanotec IT e TexClubTec hanno deciso di organizzare a Milano, il 15 e 16 novembre 2006, il 2°Convegno NanoItaltex (NanoItalTex 2006) per illustrate l'impatto delle nanotecnologie e dei tessili intelligenti nei settori del Tessile e dell’Abbigliamento. L'obbiettivo è quello di fornire un quadro esauriente delle ricerche in corso e delle applicazioni più recenti nonché indicazioni circa le direttive, le opportunità e gli strumenti forniti dai programi ed iniziative nazionali ed europee (Piattaforma Tecnologica Tessile Europea e FPVII) a supporto della R&S in questo settore.
info

Cerimonia di Laurea del Master of Science Internazionale in Nanotecnologie
Il Politecnico di Torino in collaborazione con il Politecnico di Grenoble e Losanna ha istituito nel 2004 una Laurea Specialistica Internazionale (Master of Science) in Nanotecnologie, dal titolo "International Master of Science in Micro e Nano Technologies for Integrated Systems".
Il prossimo 18 Novembre presso l'Aula Magna del Politecnico di Torino verrà ufficialmente consegnato il Diploma Congiunto POLITO-INPG-EPFL agli studenti del primo ciclo Master che hanno discusso la loro tesi nei mesi di luglio e settembre scorsi.
L'iniziativa è una delle prime in europa e in Italia e probabilmente la prima della valenza di Master of Science (Laurea Specialistica) su scala italiana.
info

Workshop "Nanotecnologie: dalla diffusione scientifica alla evoluzione industriale nei trasporti"
Si terrà il 10 novembre 2006 ad Orbassano (Torino) il workshop organizzato da ATA (Associazione Tecnica dell'Automobile) e Centro Ricerche Fiat - ELASIS, sul tema della applicazione delle nanotecnologie nel settori dei trasporti, con l'obbiettivo di fornire un'opportunità di incontro ed una base tecnico-scientifica a coloro che nell'ambito della ricerca pubblica e industriale sono impegnati in questo campo. Tra i numerosi interventi dei due giorni, ricordiamo alcune presentazioni di CRF ed Elasis e poi CRP, CSM, Pirelli Labs, Saes Getter, STM, INSTM, INFN e CNR.
Altre informazioni

Seconda edizione di Nanochallenge il 16 novembre a Padova
Si terrà il 16 novembre 2006 a Padova la seconda edizione di Nanochallenge, la competizione organizzata da Veneto Nanotech che ha come obbiettivo la selezione dei migliori businness plan legati ad attività sulle nanotecnologie, per la creazione di nuove imprese nella regione Veneto.La giuria che selezionerà il miglior businness plan tra i 31 che hanno raggiunto la fase finale è composta da esperti nazionali ed internazionali del mondo accademico e finanziario. Il premio messo in palio, grazie al supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, anche quest'anno è di 300.000 euro.
Info

Primo rapporto ESFRI su grandi infrastrutture europee di ricerca
ESFRI- European Strategy Forum on Research Infrastructures, dopo due anni di lavoro e con l’apporto di più di 1.000 esperti, ha presentato il primo rapporto "European Roadmap for Research Infrastructures".
Vengono ivi identificati 35 progetti di grandi infrastrutture europee, considerate essenziali per lo sviluppo di ricerca e innovazione in Europa.
Nel VII PQ dell’UE sono stati stanziati 1,7 miliardi di euro per tali progetti di infrastrutture di ricerca, ma il costo totale dei 35 progetti è valutato in più di 13 miliardi di Euro.
I progetti riguardano scienze sociali, ambientali, energia, biomedicale o scienze della vita, scienze dei materiali ( tra i quali PRINS - PAN-European Research Infrasctructures for Nano-Structures = infrastruttura distribuita fra Belgio – IMEC-, Francia-CEA/LETI e Germania – Fraunhofer Microelectronics Alliance, del costo di 1.110 Meuro), astronomia, astrofisica, nucleare e fisica delle particelle, calcolatori e trattamento dati.
Altre informazioni

Nuova proposta della CE per l’EIT
La Commissione Europea ha presentato il 18 ottobre 2006 una nuova proposta per l’EIT –European Institute of Technology, che prevede un Istituto con meno di 100 addetti e una rete di comunità di conoscenze e innovazione (KICS).
L’EIT, a parte qualcosa come 300 Meuro dall’UE per l’avviamento, non riceverà fondi da nessun altro programma dell’UE, ma solo da capitali privati, da governi e regioni, da università, essendo concepito come un’organizzazione pubblico-privata, che potrebbe conferire il suo marchio (il suo logo) ai propri titoli di studio e alle ricerche condotte attraverso l’Istituto.
A detta del relatore JERZY BUZEK al Parlamento Europe, andrà chiarito il problema della partecipazione delle PMI, la localizzazione (in uno dei nuovi Stati Membri?) e l’accento sull’innovazione più che su istruzione e ricerca.

Nanoforum 2006
Si è tenuto nei giorni 27 e 28 a Milano la seconda edizione di Nanoforum, fiera-congresso sulle micro e nanotecnologie organizzata in 18 sessioni, legate a molteplici aspetti delle nanotecnologie (tra cui medicina, materiali strutturali e funzionali, strumentazione, dispositivi, ecc) e circa 30 stand di aziende, enti di ricerca e associazioni. All'evento hanno partecipato circa 80 relatori e più di 600 persone nei due giorni.
Erano inoltre presenti sei Camere di Commercio italiane all'estero, riunite nel network NANO-NET, per favorire la collaborazione e lo scambio internazionale nel settore delle nanotecnologie.
Nanotec IT ha collaborato, come l'anno passato, alla promozione dell'evento ed ha partecipato con un intervento nella sessione plenaria e con la presenza di un suo stand.
Altre informazioni

Il budget 2006/2007 USA per le nanotecnologie
E' stato resa pubblica la proposta di finanziamento 2007 per la National Nanotechnology Initiative, l'agenzia che da 6 anni si occupa di pianificare e gestire le risorse del governo americano per la ricerca sulle nanotecnologie. Il budget proposto per il 2007 è di 1300M$, che equivale al totale della spesa prevista per tutto il 2006. La previsione di spesa viene suddivisa nelle seguenti tematiche: ricerca fondamentale nelle nanoscienza (401M$); Nanomateriali (250M$); dispositivi e sistemi nanometrici (263M$); strumentazione, metrologia, standards (77M$); nanoproduzione(41M$); Impianti di produzione e acquisizione di strumentazione (164M$), nanotecnologie e società (82M$).
Altre informazioni

Una governance per le nanotecnologie (1)
La conferenza Nanotechnologies: Safety for Success" organizzata dalla Presidenza Finlandese il 14-15 settembre 2006, in Espoo, Finlandia, ha attratto circa 200 partecipanti provenienti da pubbliche amministrazioni europee e non, industrie, organizzazioni ambientali e anche cittadini interessati allo sviluppo delle nuove tecnologie
I partecipanti hanno sottolineano l'importanza di un sistema di regolamentazione trasparente, e "predicibile", capace di favorire la ecnologia ed il miglioramento delle performances, ma anche di non entrare in conflitto con le necessità degli utenti e consumatori; che usi i diritti intellettuali per favorire nuove idee e che promuova la cultura dell'innovazione. Programma e presentazioni disponibili sul sito della conferenza.
Altre informazioni

Una governance per le nanotecnologie (2)
La crescente diffusione di prodotti e processi legati alle nanotecnologie, pone in primo piano l’esigenza di uno sviluppo di queste tecnologie che tenga conto di eventuali implicazioni per la salute e l’ambiente connessi con esse. L’identificazione dei rischi potenziali, la loro valutazione, regolamentazione e controllo nonché una informazione trasparente ed un dialogo aperto con il pubblico, vengono considerati fattori fondamentali per la piena affermazione di queste tecnologie e perché si concretizzino realmente le loro grandi potenzialità. L’individuazione delle problematiche rilevanti e le iniziative necessarie per governare lo sviluppo delle nanotecnologie è di grande attualità e coinvolge organizzazioni e strutture pubbliche, la comunità scientifica, l’industria, le organizzazioni ONG. L’argomento è tema centrale di numerosi eventi e documenti. Tra i piu’ recenti si possono citare il convegno “Governare le nanotecnologie in Italia” , organizzato da AIRI/Nanotec IT e tenutosi a Roma, il 3 luglio 2006, il convegno “The Risk Governance of Nanotechnology” del 6-7 luglio, a Zurigo, nonché il rapporto“Nanotechnology: A Research Strategy for Addressing Risks”, pubblicato nello stesso mese dal Woodrow Wilson International Centre for Scholars. Le presentazioni dei convegni ed il documento suddetto offrono un panorama aggiornato della situazione e delle tendenze in questo campo fondamentale.

Budget breakdown del Settimo Programma Quadro
Disponibili on-line i dati sull'ultima proposta di budget per il Settimo Programma Quadro europeo, con i valori aggiornati a luglio 2006. Su un totale di 50521M€, alla parte "cooperation" sono dedicati 32365M€, a "capacities" 4217M€, a " people" 4728M€ e alla parte "ideas" 7460M€.
Le nanotecnologie sono una delle 9 priorità di ricerca, con uno stanziamento previsto di 3500M€, a cui si aggiungeranno i finanziamenti di progetti sulle nanotecnologie non direttamente afferenti a tale priorità, ad oggi difficilmente quantificabili.
Altre informazioni

Nanotecnologie e acque: una opportunità per i paesi in via di sviluppo
Il problema dell'uso ottimale delle acque diventerà sempre piu' stringente nel prossimo futuro vista la crescente difficoltà per un approvigionamento adeguato di questa risorsa indispensabile. La disponibilità di sistemi per il trattamento e la purificazione delle acque sempre piu' efficaci è un obiettivo prioritario, in particolare nei paesi del terzo mondo, e rappresenta una importante e concreta possibilità di applicazione delle nanotecnologie. La ricerca riguarda in primo luogo filtri (nanomembrane, filtri a base polimerica), nanocatalizzatori, nanoparticelle magnetiche e nanosensori che possono permettere, per citare gli effetti più importanti, riduzione dei costi, miglioramento di selettività ed affidabilità e riduzione delle dimensioni dei dispositivi. E' quanto emerge da un recente rapporto del Meridian Insitute, che fornisce un quadro dell'importanza del problema del trattamento e della sanificazione delle acque per i paesi in via di sviluppo e analizza le opportunità, ma anche i rischi, della applicazione delle nanotecnologie a questo settore. Tra l'altro, il rapporto presenta in dettaglio un progetto pilota per la produzione di acqua potabile in una comunita rurale del SudAfrica che utilizza membrane "nanofiltranti". Il rapporto vuole anche essere un documento prepararatorio per il "Workshop on Nanotechnology, Water, and Development" che il Meridian Institute organizzerà in ottobre in India.
Info

NAoMITEC brokerage event alla conferenza NTNE 2006 di Helsinki
Si è tenuto il 17 maggio 2006 a Helsinki un Brokerage Event per PMI operanti nel settore delle nano e micro tecnologie, con l'obbiettivo di coinvolgere piccole e medie imprese operanti nel settore delle nano e micro tecnologie in progetti di ricerca co-finanziati dalla Commissione Europea, nella prospettiva del VII FP.
L'evento è stato organizzato nell'ambito del progetto NAoMITEC , coordinato da AIRI/ NANOTEC-IT e condotto da un consorzio che raggruppa 16 partner europei. L'evento si è svolto in concomitanza con Conferenza NanoTechnology in Northern Europe (NTNE).
Altre informazioni

Roadmaps del progetto UE NanoRoadMap
Nanoroadmap (NRM) è un progetto cofinanziato dalla UE nell'ambito del 6° Programma Quadro (PQ6), il cui obiettivo era quello di produrre roadmaps a 10 anni (2015) circa l'applicazione delle nanotecnologie in the settori fondamentali: Materiali, Salute & Sistemi Medicali, Energia. Il progetto, coordinato da AIRI/Nanotec IT (I), ha coinvolto un consorzio formato da organizzazioni di 8 paesi europei ed Israele.
Le roadmaps realizzate sono disponibili sul sito web del progetto.
Info

 


Nanotec IT Newsletter



NanoDiode Project


Responsible Industry Project


Satori Project


NanoTox Project

 

 

 

Webmaster